Dolci

CROSTATA DI FRUTTA
Scegliere che dolce fare dopo un pranzo della domenica è sempre un problema...bisogna deliziare il palato senza dare la mazzata finale...soprattutto adesso che inizia a fare caldo. Io credo che questa sia una delle scelte migliori...il grande classico...la crostata di frutta.
Iniziamo preparando la crema pasticciera, consiglio di farla anche la sera prima così si sarà ben solidificata. 
Direttamente in un pentolino ho messo 2 tuorli, 3 cucchiaiate di zucchero semolato, 2 cucchiai di fecola di patate e una bustina di vanillina. Mescolate con le fruste per evitare i grumi e adesso aggiungete 400 ml di latte (a temperatura ambiente) e continuate a mescolare. Mettete sul fuoco dolce e mescolate lentamente. Aggiungete la scorza di un limone che poi toglierete alla fine. La crema sarà pronta quando vedrete che si attacca al cucchiaio. Lasciate raffreddare coprendo direttamente a contatto con la pellicola. una volta fredda ho aggiunto 100 ml di panna montata (facoltativo).

E' il momento della frolla:  Lavorate 2 uova con 200 gr di zucchero facendoli montare bene. A parte ho unito a 500 gr di farina la scorza grattugiata di 1 limone e di mezza arancia, 250 gr di burro e ho iniziato a sgranare con le mani. Dopo ho aggiunto il composto di uova e zucchero e ho iniziato ad amalgamare il tutto. Formate una palla liscia da far riposare in frigo per un pò prima di stenderla. Fate una cottura in bianco (con carta stagnola e legumi sopra) per 15 min circa, giusto per dorare. Anche se vi sembrerà morbida lasciatelo freddare e si indurirà al punto giusto.

Adesso affettate tutta la frutta che più vi piace, chiaramente cromaticamente affine e siate artistici ed infine assemblate il tutto... Ricoprite la frutta con un velo di glassa lucida fatta semplicemente con acqua e zucchero a velo.


CASTAGNOLE ALLA CREMA
Prima cosa da fare è la crema pasticcera che trovate QUI . 
Per l'impasto delle castagnole, unendo gli ingredienti uno per volta, mettete in una terrina 2 uova, 50 gr di zucchero, 50 gr di burro, 250 gr di farina e mezza bustina di lievito per dolci. Iniziate ad amalgamare con un frullino e poi a mano. Staccate delle piccole palline dall'impasto. Friggete in olio profondo poche per volta. Vedrete che inizieranno a gonfiarsi e dorarsi. Scolatele e lasciatele freddare. 

Adesso mettete la crema in una sac a poche con la punta da riempimento e riempite le castagnole. Una volta piene fatele rotolare nello zucchero a velo.



BRIOCHE PLUMCAKE
Dopo aver fatto la PASTA BRIOCHE dividere l'impasto in due parti (o in 4 per un effetto doppio) e formare dei rettangoli lunghi e ben stesi. Coprirli con Nutella o marmellata e arrotolate sul lato lungo. Posizionateli uno sopra l'altro in uno stampo da plumcake e lasciate riposate altri 30 minuti, poi  spennellate con latte e uovo e infornate per 25 min a 180°. 




CROSTATA AL CIOCCOLATO E RICOTTA
Preparate la frolla al cacao (trovate la ricetta QUI)

Per il ripieno:
Intanto preparatevi il ripieno. Unite 500 gr di ricotta a 100 gr di zucchero e 1 uovo e iniziate a lavorare con una frullino. Aggiungete le gocce di cioccolato a piacere. 

Adesso stendete la frolla non troppo spessa e rivestite la tortiera togliendo gli eccessi. Versateci dentro la crema di ricotta e con i restanti pezzi di frolla formate le strisce tipiche della crostata.

Infornate a 180° per 25 min. Fate attenzione perchè essendo scura non vedrete se si scurisce troppo e quindi potrebbe bruciarsi.


Io uso lo stesso impasto per fare gli occhi di bue alla nutella (una goduria pazzesca). Apporto una sola modifica alla frotta. Invece di usare 3 tuorli ne uso 2 e 1 uovo intero. I biscotti si manterranno morbidissimi per giorni. Ah...usate anche meno cacao.













DANUBIO ALLA NUTELLA
Ricordo di aver detto in qualche vecchio post che ero assolutamente negata per i lievitati. Ecco...forse inizio a cambiare idea. Anche perchè ho finalmente comprato la planetaria e devo dire che aiuta molto.
Questa ricetta è quella di Giallo Zafferano ed è assolutamente meravigliosa e se la conservate adeguata si manterrà per 3 giorni...se non lo finita prima!
Se usate la planetaria montate il braccio a forma di foglia. Versateci dentro 530 gr di farina Manitoba, 30 gr di zucchero, la scorza di un limone o di un'arancia grattugiata, 4 gr di lievito di birra secco (circa 1 cucchiaino). Iniziate a mescolare e con la macchina in movimento aggiungete 230 ml di latte e 1 uovo e 50 gr di burro fuso freddo.
Una volta amalgamato il tutto sostituite la foglia con il gangio e aggiungete 10 gr di sale sciolto in 50 ml di acqua (aggiungetela solo dopo aver incorporato il burro bene). Fate incordare l'impasto attorno al gancio. Adesso sfilatelo e formate una palla liscia su un piano imburrato (evitate di infarinare perchè seccherà l'impasto). Mettete a lievitare per 2-3 ore sotto la lucetta del forno. Una volta che l'impasto sarà raddoppiato di volume tiratolo fuori e formate dei filoncini da cui staccherete delle palline di eguale forma. Adesso stendete ogni pallina, una ad una e volta per volta (così da lasciarle lievitare ancora lentamente) e riempite di nutella al centro, riformate la pallina sigillando bene e riponetele una ad una sulla teglia vicine vicine a raggiera. Mettete la carta forno sul fondo mi raccomando. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare un'altra ora. trascorso il tempo necessario spennellate con 1 uovo e un pò di latte e finalmete infornate a 160° per 20 min (forno ventilato). Tiratelo fuori appena si dora.


PLUMCAKE ALL'ANANAS
Un pò fuori tempo, lo so, ma è una di quelle ricette che mi porto dietro dall'estate, e trovo che per le colazioni sia fantastica, e si può realizzare anche con l'ananas sciroppato quindi ve la potete godere tutto l'anno!

Montate 3 uova con 120 gr di zucchero, aggiungete 100 ml di succo d'ananas (usate quello all'interno della latta se non lo avete fresco o del succo di frutta), 120 gr di olio di semi, 280 gr di farina e 1 bustina di lievito. Lavorate fino ad ottenere un bel composto morbido. Adesso avete due possibilità:
1°. EFFETTO ROVESCIATO: Dovrete foderare la teglia con carta forno e mettere le fette di ananas sul fondo ricoprendole con il composto.
2°. EFFETTO CLASSICO: Potrete tranquillamente imburrare e infarinare lo stampo, versando prima il composto e mettendo le fette di ananas in cima.
Infornate a 180° per 40 min. Sia che abbiate messo le fette in cima o sul fondo la torta va servita cmq con l'ananas a vista.



BISCOTTI DI FROLLA MONTATA AL CACAO

Quest anno mi sono fissata con le colazioni...sto provando di tutto...purtroppo aggiungerei! Questi biscottini sono favolosi anche se forse più che per la colazione sono adatti per la merenda.
Lavorate 150 gr di burro per ammorbidirlo (tiratelo fuori almeno 1 ora prima...fatelo perchè io non l'ho fatto pensando di riuscirci lo stesso e ho fatto una fatica pazzesca). Aggiungete 80 gr di zucchero a velo, 1 uovo, 180 gr di farina, 1 cucchiaino di lievito, la scorza d'arancia grattugiata , 40 gr di cacao amaro. Unite gli ingredienti uno alla volta amalgamando di volta in volta. Quando l'impasto sarà bello morbido e omogeneo mettete tutto nella sac a poche e usate una bocchetta abbastanza grande della forma che volete. Fate le forme desiderate e infornate 10 minuti a 180°.


EASYCAKE ALLA NUTELLA


Torta vista e rivista sul web....mi ha incuriosito un sacco la prima volta che l'ho vista è da lì ne ho trovate tantissime versioni...persino salate. Questa è una di quelle cose furbe che piacciono a me, che ti servono quando vuoi portare qualcosa a qualcuno e non hai il tempo per prepararla o da offrire col tè al pomeriggio. La ricetta originale è con la pasta brioche ma io per velocizzare il tutto ho usato la brisèè quindi già pronta. Compratene due rotoli...stendete il primo e ricopritelo di Nutella (abbondate), coprite con il secondo strato e mettete un bicchiere al centro e con il tagliapizza ricavatene dei triangoli partendo dall'esterno verso il bicchiere (come se doveste tagliare una pizza). Adesso arrotolate su se stessa ogni striscia cercando di unire la fine con quella successiva. Togliete il bicchiere e infornare 15 minuti a 180°





OCCHI DI BUE PER TUTTI I GUSTI

Da circa due mesetti a questa parte, vista la mia poca soddisfazione nella realizzazione dei cornetti, la mia colazione è praticamente sempre a base di occhi di bue. Ho provato la ricetta di kikakitchen e mi è piaciuta un sacco...l'ho solo modifica leggermente perchè ho notato che con questa modifica i biscotti sono venuti notevolmente più morbidi e friabili:
Ho lavorato 2 uova con 200 gr di zucchero facendoli montare bene. A parte ho unito a 500 gr di farina la scorza grattugiata di 1 limone e di mezza arancia, 250 gr di burro e ho iniziato a sgranare con le mani. Dopo ho aggiunto il composto di uova e zucchero e ho iniziato ad amalgamare il tutto. 
Formata una palla liscia da far riposare in frigo per un pò. Io sinceramente l'ho lavorato subito xkè uso la carta forno per stenderlo e quindi non si attacca. Dipende dalle temperature, dal calore delle vostre mani...quindi regolatevi. Formate i biscotti e infornate a 180° per 15 min. Devono restare chiari. Io li ho farciti con le Marmellate vellutate della zuegg all'albicocca ai mirtilli alle fragole e alla nutella.

CASSATELLE: Con lo stesso impasto ho fatto le cassatelle alla ricotta e gocce di cioccolato. Vi servirà lo stampo per i ravioli. Fate un impasto con ricotta gocce di cioccolato e zucchero (andate a gusto per le dosi), formate il biscotto mettetelo nello stampo e riempitelo con piccole palline di composto. Schiacciate per dare la forma a mezza luna. Ho provato anche a riempirle solo con la nutella ma devo dire che non erano molto morbidi, ma buoni cmq.



BISCOTTI: Stessa ricetta usata anche per i biscotti da tè (una volta trovata la usa per tutto). Per le girelle bicolore ho diviso l'impasto in due ciotole e in una ho aggiunto 2 cucchiai di cacao amaro in polvere e poi ho sovrapposto due serpentoni di frolla e tagliati a tocchetti. Fondete cioccolato bianco e cioccolato fondente e passateci i biscotti una volta cotti.



CROSTATA DI RICOTTA
Quanto tempo dall'ultima ricetta postata...e non perchè sia stata impegnatissima...anzi...ho pure cucinato un sacco...mi sono limitata a postare le foto su instagram...per scrivere le ricette ho bisogno del mio vecchio pc! E insomma eccomi qua...con questo dolce godurioso da morire...leggermente calorico...ma vi assicuro ke ne vale la pena!
Preparate una frolla classica: 300 gr di farina, 100 di zucchero, 100 di burro a tocchetti, 2 uova leggermente montate una punta di lievito per dolci e la scorza grattugiata di un limone. Fate un impasto omogeneo e mettete a riposare 20 minuti in frigo avvolto nella pellicola.
Intanto preparate la crema di ricotta: 500 gr di ricotta, 100 gr di zucchero, 1 uovo, gocce di cioccolato q.b.
Trascorso il tempo di riposo prendete la frolla e dividete l'impasto. Stendetene una parte per coprire fondo e bordo di una teglia(rivestite di carta forno se preferite). Riempite con la crema alla ricotta e livellate bene. Adesso con la restante pasta formate le striscioline che copriranno la crostata e adagiatele sopra.
Infornate per 30 minuti a 180°. Fate riposare prima di servire. 


TORTA AL CAFFE' E CIOCCOLATO BIANCO
Felicissima di aver scoperto e provato questa ricetta....è diventata praticamente la mia colazione. Facilissima e velocissima:
Unite in una terrina 200 gr di zucchero con 3 uova e montate fino a fare diventare il composto spumoso. Aggiungete 130 ml di olio di semi, 100 ml di latte, 3 tazzine di caffè, 250 gr di farina, 1 bustina di lievito e mezzo cucchiaino di cacao amaro in polvere. Amalgamate bene, imburrate e infarinate una teglia e versateci dentro il composto. Infornate a 180° per 30 minuti circa. 


Appena sfornate mettete a fondere una tavoletta di cioccolato bianco e versatelo sulla torta ancora tiepida spargendolo abbastanza uniformemente. Cospargete di zucchero a  velo appena si rapprende il cioccolato.



TRIS DI SHORTBREAD: Vaniglia - Pistacchio - Cioccolato
Ragazzi da quanto non posto una ricetta?!?!? Dopo aver avuto 23° a Catania la scorsa settimana e aver postato foto di ogni genere facendo morire di invidia tutti...siamo stati adeguatamente puniti...dai 4° ai 7° tra ieri e oggi! 
E quando fuori a momenti nevica infornare è d'obbligo!!!
Questa ricetta è favolosa...facilissima e da tenere sempre a portata di mano per varie versioni di biscotti...ora vi spiego perchè.....
In una terrina unite 100 gr di burro a 60 gr di zucchero e 50 gr di gocce di cioccolato, ammorbidite bene e aggiungete 130 gr di farina e 60 gr di farina di riso (questo è l'ingrediente jolly perchè io l'ho sostituita con la granella di pistacchio in una versione e con il cacao per l'altra...stessa grammatura), una bustina di vanillina e impastate a mano.
Formate un salsicciotto e passatele nello zucchero bianco, avvolgetelo nella pellicola e fate riposare in frigo 1 ora. Ho usato lo stesso procedimento per tutti e 3 solo il salsicciotto al cioccolato non ho ripassato nello zucchero. Dopo 1 ora tirate fuori dal frigo e con un coltello affettateli in dischetti da circa 1cm. Adagiateli su carta formo ben distanziati perchè in forno si allargheranno un pò. In forno a 180° per 20 min...non toccateli una volta sfornati per 10 min perchè sono molto friabili e rischiano di rompersi se non sono freddi.
Enjoy!


GELATO AL CIOCCOLATO
E' passato un pò dall'ultima ricetta postata...ma finalmente cominciano le mie vacanze e ho deciso di dedicare 5 minuti al mio blog.
Questo gelato va fatto con la gelateria...ma penso di potervi dare un consiglio utile per farlo anche se non l'avete...
Sbattete 2 tuorli con 100 gr di zucchero a velo (potete usare anche quello normale), aggiungete 15 gr di cacao (aumentate se lo preferite strong),1 cucchiaino di caffè istantaneo e 250 ml di latte. A parte montate a neve ferma 200 ml di panna e aggiungetela al composto accertandovi di inglobarla omogeneamente. Accendete la gelatiera e versateci dentro il tutto. In circa 1 ora avrete pronto il gelato che io tengo sempre un pò in freezer prima di consumarlo per fargli prendere più consistenza.

CONSIGLIO PER CHI NON HA LA GELATIERA: Mettete il composto in un recipiente precedentemente congelato e lasciate in freezer un paio d'ore. Trascorso il tempo andate a mescolarlo. Ripetete l'operazione un paio di volte fino a che non sarà del tutto ben congelato.


CAKE DI CASTAGNE E NOCCIOLE
Ancora una ricetta fuori stagione e decisamente in ritardo. 
Incidete 600 gr di castagne e lessatele in acqua salata. Sgusciatele  una volta cotte e riducetele in purea con il passaverdure.
A parte sbattete 3 tuorli con 200 gr di zucchero e unite 100 gr di burro, la scorza di mezzo limone grattugiata, 100 gr di nocciole tostate pelate e tritate e le castagne. Montate a neve i 3 albumi e uniteli al composto sempre con molta delicatezza per non farli smontare. 
Inburrate e infarinate una teglia e infornate a 180° per 40 min.


ZEPPOLE DI RISO CATANESI

Ciao Amici, ho un sacco di ricette arretrate da postare...tra tutte, questa un pò fuori stagione ma se non fosse per le eccessive calorie di questo dolce credo si possa mangiare tutto l'anno... anche d'estate!
Iniziate a far bollire 500 ml di acqua con 500 ml di latte (io ho usato 1 litro di latte), 1 cucchiaio di cannella e 1 cucchiaino di sale grosso. Versate 300 gr di riso a chicco medio e fate cuocere fino a quando il riso non avrà assorbito tutto il liquido o cmq la maggior parte.Il riso dovrà risultare pressoché scotto. Scolate l'eventuale eccesso e lasciate raffreddare. Poi aggiungete 150 gr di farina, 60 gr di zucchero, la scorza grattugiata di 1 arancia e 1 limone (io ho usato 2 arance), 20 gr di lievito di birra precedentemente sciolto in un goccio di acqua calda (io ho usato una bustina di lievito per dolci). Impastate per bene amalgamando tutti gli ingredienti, formate una palla e lasciate a riposare per 1 oretta circa in una ciotola coperta da pellicola.
Trascorso il tempo di riposo staccate dei pezzi di impasto e fate dei salsicciotti (vd. immagine sotto). Se doveste trovarli appiccicosi e difficili da maneggiare infarinatevi le mani ogni volta che ne fate uno. Gettatele in una pentola con abbondante olio caldo e fatele dorare. Lasciatele scolare su carta assorbente. Una volta finito di friggere, in un padellino scaldate un bel pò di miele d'arancio (io ho usato l'Ambrosoli) e versatelo sopra. Assicuratevi che sia davvero abbondante perchè la zeppola in se non ha molto sapore è il mix di miele cannella e arancia che la fa diventare un dolce pazzesco. Oltre al miele spolverate con zucchero a velo e cannella.
VARIANTE: Per i più golosi invece del miele potete usare la nutella.


DELICE ALLA RICOTTA
Ciao Amici,
sono passati quasi due mesi dall'ultimo post...nel frattempo sono stata impegnata a smaltire gli eccessi di Natale e Capodanno....e perchè Carnevale dove lo mettiamo??? Oddio ma adesso arriva Pasqua...non c'è materialmente il tempo per dimagrire....e allora, prima di darvi la ricettina di questa torta fighissima che ho trovato online, non mi resta che dirvi che ormai credo che l'unica soluzione per dimagrire davvero sia andare all'isola dei famosi!!!
In una casseruola unite 2 uova a 120 gr di zucchero, aggiungeteci il succo di mezza arancia (60ml), 50 ml di latte, 80 gr di burro fuso raffreddato, un pizzico di sale, 210 gr di farina e 1 bustina di lievito. Frustate per bene fino a quando il composto diventa liscio e omogeneo.

PREPARATE IL RIPIENO: Io ho usato 2 confezioni di crema di ricotta (stanno facendo la pubblicità in tv in questi giorni...ero troppo curiosa a l'ho voluta provare.....FAVOLOSA). A questa unite 1 uovo (anche due se sono piccole), le gocce di cioccolato q.b. e la scorza grattugiata di 1 arancia.
Imburrate e infarinate una teglia (meglio se a cerniera) e versateci dentro tutto il primo composto. Livellate bene e adesso partendo dal centro versateci sopra il ripieno alla ricotta cercando pian piano di andare verso l'esterno.
Infornate a 180° per 45/50 min.


CAPRESE ALLA CILIEGIA





Una caprese leggermente rivisitata.


Iniziate pulendo le ciliegie e tagliandole a metà (usatene la quantità che più vi piace). In una terrina unite 125 gr di zucchero e 125 gr di burro. Aggiungete 3 tuorli e 90 gr di farina e 4 cucchiai di cacao amaro (ci andrebbero 125 gr di farina di mandorle e 125 gr di cioccolato fondente), una bustina di lievito e le ciliegie a pezzi. In ultimo aggiungete i 3 albumi montati a neve.



Imburrate e infarinate una teglia e versateci dentro il composto. Infornate a 165° per 1 ora. 



CONSIGLIO: Conservate un pò di ciliegie per fare un sughetto da versare sopra la torta. Mettetele in un padellino con un pò di zucchero e lasciatele andare un paio di minuti.





CAKE ALLE PESCHE
E se la settimana scorsa da queste parti eravamo ancora in spiaggia a prendere il sole...oggi improvvisamente ho dovuto uscire il primo maglioncino del cambio di stagione! L'anno scorso...ho tirato con le maniche corte fino al 2 Novembre... quest anno mi sa che non ce la faremo!!!
E allora godetevi questa torta alle pesche che per la sua freschezza vi riporterà subito indietro ai lettini, ombrelloni e abbronzanti!!!!

Lavorate 125 gr di burro con 200 gr di zucchero fino a quando non diventa tutto cremoso, unite 3 tuorli, una bustina di vanillina, un pizzico di sale, 100 gr di latte, 110 gr di farina e una bustina di lievito. Montate a neve i 3 albumi rimasti e incorporateli al composto (mescolate dal basso verso l'alto). Tagliate a cubetti piccoli le pesche e unitele (le dosi vanno a gusto....io ne ho usate 5).
Versate su una teglia rivestita da carta forno e infornate a 180 gr per circa 1 ora.
Sarà una torta molto morbida e umida....potrete mangiarla anche al cucchiaio.
Non vi dico calda che cos'è!!!!


TORTA PARADISO


Sbattete 4 tuorli con 120 gr di zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. Unite 120 gr di fecola, montate i 4 albumi a neve e uniteli al composto mescolando dall'alto verso il basso per non smontarli. Versate il composto in una tortiera rivestita da carta forno e infornate per 15 minuti a 180°.
Per il ripieno: Montate a neve 250 ml di panna per dolci insieme a 50 gr di zucchero a velo e una bustina di vanillina....io ho aggiunto anche la scorza del limone. 
Una volta cotta e raffreddata la torta, tagliatela a metà e farcitela con la panna. Potete servirla intera o tagliata a piccoli rettangoli tipo le merendine. Spolverizzate con lo zucchero a velo.



TORTA ALLE NOCCIOLE
Ciao amiciiiii....ogni tanto mi rifaccio viva! A parte per le partite dell'Italia ai mondiali, in cui io e mia cognata a turno abbiamo preparato tutte le ricette più "junk" di nostra conoscenza, mi sono letteralmente rifiutata di cucinare!!! Fortuna che non ci siamo qualificati altrimenti avremmo dovuto allargare le porte!!!!

Cmq...questa ricetta risale al periodo di Natale (il mio ritardo nei post continua), a quando mi sono state regalate le noccioline della campagna di mio suocero....non vi posso dire la bontà!



Allora....per prima cosa infornate le nocciole e fatele tostare per un pò. Dopo sgusciatele e tritatele...ve ne serviranno 150 gr. Mettete in una terrina 100 gr di burro, 250 gr di zucchero, 3 uova, 100 gr di farina e una bustina di lievito. Per farla ancora più gustosa aggiungete due cucchiai di cacao amaro. La cosa bella è che va tutto insieme, amalgamate con le fruste e infornate a 180° per 30/40 min.


TIRAMISù DI FRAGOLE E COLOMBA PASQUALE
Allora...vabbè che ho ancora ricette arretrate dall'estate scorsa da pubblicare ma oggi ho fatto un dolce buonissimo e veramente bello a vedersi....e quindi ve lo posto subitissimo!!!
Si tratta del Tiramisù di fragole e colomba...
L'unica cosa che vi consiglio di fare la sera prima è di montare 400 ml di panna per dolci e tenerla in frigo a rassodarsi per bene tutta la notte. Io ho usato i resti di una colomba che avevo a casa, ma volendo potete sostituirla con i classici pavesini. 
Vi serviranno anche 600/700 gr di fragole che dovrete per la maggior parte frullare con 4 cucchiai di zucchero e lasciarne un pò per la guarnizione. Poi preparate la crema al mascarpone: 3 tuorli con 6 cucchiai di zucchero a montare, unite 500 gr di mascarpone e la panna già montata. Io ho usato una sacca da pasticciere per essere più precisa. Affettate la colomba a fette sottili altrimenti non si impregnerà bene e iniziate ad assemblare il tutto. Sul fondo del bicchiere un pò di crema, continuate con la colomba, la bagna di fragole e ancora crema....proseguite così fino al bordo che dovrà essere di crema e guarnite con le fragole. Delizioso!!!


TORTA DIPLOMATICA ALLA FRAGOLA
Ok...un mese di assenza è decisamente troppo! E le mie ricette si stanno accumulando inesorabilmente...un nuovo post era d'obbligo!
Voi come state?Tutto bene? Vedo dagli aggiornamenti che siete già tutti in tema Natalizio...io di sto passo ci arriverò il prossimo anno :( !
Cmq questa torta è furbissima oltre che buona...basta veramente poco e se ve la preparate in anticipo sarà ancora più buona.
Per prima cosa preparate la crema pasticcera: Fate bollire 400 gr di latte e intanto a parte sbattete 2 tuorli con 130 gr di zucchero, 40 gr di farina e una bustina di vanillina oppure aromatizzate a piacere (io ho usato 3 gocce di aroma al lampone della FLAVOURART), aggiungete il latte caldo e continuate a mescolare fino a che si sarà addensata sul fuoco. Mettetela da parte a raffreddare e se la volete ancora più corposa aggiungete 200 ml di panna montata. Prendete due dischi di pasta sfoglia prendete le misure della vostra tortiera, ritagliate l'eccesso, forateli con la forchetta e metteteli in forno a dorare. Una volta cotta componiamola....ah dimenticavo...vi servirà anche un disco di Pan di Spagna.
Io vi consiglio di usare una tortiera con il bordo apribile così potrete sformarla e servirla su un piatto da portata. Iniziate mettendo un disco di pasta sfoglia sul fondo, copritelo di crema pasticcera. Adesso adagiateci sopra il disco di pan di spagna e bagnatelo con una bagna alle fragole: frullate 200 gr di fragole con acqua e 2 cucc di zucchero. Ricoprite di crema pasticcera e concludete con l'ultimo disco di pasta sfoglia. Zucchero a velo e fragole per guarnire.

CONSIGLI: Se preparate tutto il giorno prima sarà più facile da tagliare ed eviterete che si frantumi.


BIGNE' CON CREMA AL CAFFè E CIOCCOLATO BIANCO
Mamma mia che buoni questi bignè...per comodità l'unica cosa che ho preparato io è stata la crema...i bignè li ho comprati pronti...lo so, non ci vuole niente a farli.. .ma mi sono annoiata!Avevo troppa premura di assaggiarli!
Quindi per la crema mettete in un padellino 3 tuorli con 150 gr di zucchero, amalgamate bene e aggiungeteci 500 ml di latte caldo in cui avrete sciolto prima 2-3 cucchiaini di caffè in polvere solubile. Aggiungete 60 gr di farina e cercate di sciogliere i grumi. Rimettete sul fuoco e mescolate fino a quando non si addensa. Io vi consiglio di farla il giorno prima....tenerla un giorno in frigo la fa rassodare al punto giusto. Incidete i bignè sul fondo direttamente con la punta della sac à poche che avrete riempito di crema, e riempiteli. Una volta finiti tutti ho preparato una crema fatta di panna e cioccolato bianco fuso...ne ho messo uno spruzzo sopra e spolverato con il caffè in polvere.




TORTA CAMILLA
Credo che la torta alle carote sia una dei primissimi dolci che ho imparato a fare insieme alla torta di mele...ne ho provate tantissime versioni ma questa è quella che preferisco in assoluto perchè è di una morbidezza assoluta e mangiata calda calda si scioglie letteralmente in bocca.
Allora...lavate e pelate 400 gr di carote e affettatele a listarelle. A parte montate 3 uova con 300 gr. di zucchero, 1 bicchiere di olio di semi, 300 gr. di farina e 1 bustina di lievito con un pizzico di sale. Quando il tutto sarà cremoso e omogeneo uniteci le carote. Imburrate e infarinate una teglia e versateci dentro il composto. Infornate a 180° per 20/25 min circa.
Io guarnisco il tutto con una glassa al cioccolato: 70 gr. di zucchero a velo, 30 gr. di cacao amaro e 2-3 cucchiai di acqua calda. Mescolate fino a quando non si scioglie il cacao e versatelo sulla torta appena sfornata. Se volete che si rapprenda subito mettetela qlc minuto in frigo altrimenti lasciatela morbida si compatterà cmq.


I LAMINGTON AUSTRALIANI E I RICORDI DI 14 ANNI FA...
Ebbene si...dal mio viaggio in Australia sono passati 14 anni...ma ciò nonostante ricordo ancora tutto perfettamente...io avevo solo 17 anni e non mi sembrava vero che i miei mi stessero lasciando fare un'esperienza simile! Credo una delle cose più belle e formative che potessero fare a scuola...ai tempi non pensavo certo a questo ma oggi posso dire che quel viaggio mi è servito davvero tanto. Mi sono ritrovata da sola in una famiglia di perfetti sconosciuti che parlavano una lingua diversa dalla mia e con abitudini altrettanto differenti. E potevi chiamare casa solo una volta alla ogni 3 giorni...non erano ancora i tempi di skype!!! Devo dire che a differenza di alcune mie compagne di classe io sono stata fortunata, ho adorato tutti dal primo momento e siamo rimasti a tutt'oggi in contatto.
Insomma ad ogni Pocket Lunch che la mia "Mamma Australiana" mi preparava non dimenticava mai di metterci dentro questo buonissimo dolce. E così io ho cercato, trovato, provato e cestinato centinaia di ricette ma mai nessuno mi riportava indietro a quei ricordi...fino a quando non ho trovato questa:


In una terrina amalgamate 125 gr. di burro e 80 gr. di zucchero, aggiungete 2 uova, 250-300 gr. farina, una bustina di vanillina, 1 cucchiaino di lievito e latte q.b (fino a rendere morbido l'impasto). Versate il composto direttamente nella teglia del forno, ovviamente rivestita dalla carta forno, e livellate bene il tutto. Infornarlo a 180° per 30 min circa. Trascorso il tempo necessario, sfornate e lasciate raffreddare. Formate dei cubetti di torta tagliandola prima verticalmente e poi orizzontalmente. Adesso prendete ogni cubetto tagliatelo a metà delicatamente e farcitelo o con una crema al burro o con la marmellata di lamponi(secondo regola)....io ne ho usate 2 diverse, quella di albicocche e quella di pesche Albergian. Se volete facilitarvi il tutto potete tagliare la torta orizzontalmente farcirla e poi fare i cubotti.

Adesso metteteli da parte e preparate una glassa al cioccolato: 50 gr. di cacao, 3 cucchiai di zucchero a velo e acqua bollente q.b. . Sciogliere il tutto e lasciare freddare. Adesso ricoprite ogni cubetto di glassa e prima che si asciughi cospargeteli di cocco disidratato.
Ho servito il tutto sulle carte in pizzo di I cook Cake.


MIMOSA VELVET CON CREMA ALLA FRAGOLA
E se giovedì ero tranquillamente distesa in spiaggia ad assaporare il primo sole estivo, oggi mi trovo nuovamente a scrutare la montagna per capire le sue intenzioni e a valutare i danni dell'ennesima pioggia di lapilli (stavolta di dimensioni notevoli) di ieri sera. Credo che dovrò seriamente prendere in considerazione il fatto di dover sostituire il parabrezza della mia macchina, che se prima era appena rigato adesso è stato letteralmente scheggiato dalle pietruzze! Ma poi mi chiedo....come è possibile che dopo ogni eruzione se ne viene a piovere??? Già è complicato spazzare tutta la sabbia da sola....se ci si mette pure la pioggia hai perso ogni speranza....cemento puro!!!!
Cmq....inutile stare a disperarsi....fortuna che pazienza e buona volontà non mi mancano!!!

Questa torta ha avuto un successone....vi spiego subito come l'ho fatta:
In pratica ho fatto la base di una red velvet ma senza il colorante:
In una ciotola ho montato 115 gr di burro con 250 gr di zucchero, 2 uova e ho unito 250 gr di farina, sale, 2 cucchiai di cocco disidratato e 250 gr di yogurt bianco. A parte ho fatto frizzare 1 cucchiaino di bicarbonato in 1 cucchiaino di aceto bianco e li ho aggiunti all'impasto. Amalgamate il tutto e versate in una teglia imburrata e infarinata e infornate a 180° per 40 min. circa.
LA FARCIA: Ho montato 400 ml di panna per dolci e ci ho aggiunto 2 cestini di fragole frullate con 2 cucchiai di zucchero a velo(unite le fragole alla panna poco per volta...non è detto che servano tutte e lasciatene qlc intera per guarnizione). Lasciate a rapprendere un paio d'ore in frigo (se potete farla il giorno prima ancora meglio).

Un volta sfornata la torta tagliatela a metà e svuotate delicatamente e non del tutto la base (vi servirà per fare l'effetto mimosa). Bagnate entrambe le parti della torta (io ho usato solo acqua e zucchero) e riempite l'interno con la crema alla fragola (abbondate mi raccomando!). Coprite bordi e il sopra della torta o con la crema preparata o solo con la panna montata e sbriciolateci sopra i pezzi di torta prelevati dall'interno. Fateli aderire bene e guarnite con le fragole.
Conservate in frigo fino al momento di servire.




RED VELVET CAKE "SEMPLIFICATA" E I CUORI DI S.VALENTINO
La prima volta che ho assaggiato questa torta è stata grazie a mia cognata...non sapevo che avesse un nome in particolare...per me era la torta rossa! Solo dopo aver aperto anche io un blog ho capito cos'era...tutti ne parlavano, partecipavano ai contest in suo onore, facevano ricerche infinite per capire che cavolo fosse il latticello e soprattutto dove trovarlo! Insomma sembrava uno scoglio insormontabile! Però il ricordo di quell'assaggio mi era rimasto impresso....era veramente buona...e quindi valeva la pena provare! Chiaramente prima ho fatto anche io le mie accurate ricerche e alla fine, ho messo insieme tutte le nozioni apprese e ne ho tirato fuori questa ricetta...semplicissima a mio avviso...magari non segue tutte le regole della red velvet originale ma devo dire che il risultato è stato più che soddisfacente!
La ricetta di mia cognata la trovate qui.
La mia variante...eccola:
Inizio col dirvi che queste sono le dosi per una torta normale per cui vi verrà solo uno strato di crema...se la volete a più strati raddoppiate gli ingredienti.
Unite in una ciotola 250 gr di farina, un pizzico di sale e 2 cucchiaini di cacao amaro in polvere. In un altro recipiente montate 115 gr di burro con 250 gr di zucchero fino a quando non diventerà morbido. Aggiungete 2 uova. Ed eccoci giunti al latticello....che non mi sono sforzata nemmeno di andare a cercare sapendo già di non poterlo trovare! L'ho sostituito semplicemente con 250 gr di yogurt bianco al quale ho aggiunto la punta di un cucchiaino di colorante in gel rosso. Amalgamente bene e tenete da parte. A questo punto quasi tutti quelli che hanno fatto questa torta fanno una cosa: alternare latticello e farina poco per volta....MA PERCHè????? Non ho trovato una sola ricetta che lo spiegasse e così ho fatto di testa mia per vedere che succedeva se si cambiava l'ordine degli addendi...ebbene sì...i matemateci avevano ragione...il risultato non cambia!!! E quindi io ho fatto così: Dopo aver aggiunto le uova al burro e allo zucchero ho aggiunto anche la parte secca (farina e cacao precedentemente uniti) e alla fine lo yogurt col colorante. Ultimissimo passaggio...in una ciotola ho unito 1 cucchiaino di aceto bianco ad 1 cucchiaino di bicarbonato e appena frizza l'ho aggiunto agli altri ingredienti. Inburra e infarina una teglia, versa il composto e inforna a 180° per 40 min. Dipende dall'altezza della torta...fate sempre la prova spaghetto!
PER LA FARCIA: Mia cognata mi ha sconsigliato la crema al burro e ho seguito il suo consiglio di fare la crema al mascarpone.
Ho unito una 250 gr di formaggio spalmabile tipo philadelphia, 250 gr di mascarpone, 120 gr di zucchero a velo(io ho usato quello vanigliato e gli ha dato un tocco in più) e 350 gr di panna montata. Amalgamate il tutto e tenente in frigo. Vi consiglio anche di fare questa operazione la sera prima così si compatterà meglio.
Sfornata la torta fatela raffreddare e farcitela dentro e fuori con la crema. Tenetevi da parte dei pezzi di torta per la guarnizione...io l'ho fatto scavando leggermente lo strato superiore dall'interno...non si vedrà nulla...tranquilli!
Questa torta era per il compleanno di mia sorella che è stato il 13 Febbraio...e siccome l'indomani era S. Valentino e il giorno prima il mio fidanzato ne aveva mangiate 2 fettone ripetendomi che era buonissima...l'ho riproposta mettendola nei pirottini a forma di cuore...ne ha fatti fuori non so quanti!
Spero vi piaccia la mia variante...fatemelo sapere!


TORTA ETNA
Per chi è siciliano come me, e soprattutto di Catania e provincia, in questi giorni avrà avuto un conflitto amore/odio nei confronti del nostro vulcano...ebbene sì...se da un lato ci fa restare col naso all'insù a guardare uno spettacolo di fuoco incantevole dall'altro lato ci fa passare giornate intere a spazzare terrazze, balconi e tetti dalla sua cenere.....i vetri iniziano a tremare e all'inizio dici: "Ecco nuovamente il vento!" Poi senti ticchettare come se stesse grandinando: "Oddio piove...vado a raccogliere i panni stesi"...ma quando poi esci ti accorgi che è tutto coperto di terra nera e non stava grandinando, che la montagna erutta talmente tanto da far tremare i vetri e che da domani ti tocca riscopare i balconi e portare la macchina al lavaggio!!!!
Insomma per tutto ciò mi sono sentita ispirata a fare questa torta che dedico a tutti i Siciliani.
Allora, la base è una semplice torta al cacao: Ho lavorato 3 uova con 150 gr di zucchero, ho aggiunto 200 ml di latte, 170 gr di farina, 1 bustina di lievito e 50 gr di cacao amaro in polvere. Ungete e infarinate una teglia e versateci dentro il composto. Infornate a 180° per 45/50 min. Una volta trascorso il tempo necessario sfornate e lasciate raffreddare. Poi tagliate a metà e farcite con la Nutella al Pistacchio di Bronte. Fatene uno strato bello alto...io ho usato tutto il barattolo (credo sia di 200 gr). Spolverate con zucchero a velo e se vi va potete guarnire con la panna montata.




STRUDEL DI MELE O PERE
Di mele o pere si...perchè in realtà l'ho fatto per due giorni di fila tanto è piaciuto...un giorno con le mele e uno con le pere. Io devo dire che non sono una fan di questo dolce...ma i miei ci impazziscono e allora l'ho fatto per loro!
E' facilissimo perchè io metto tutto insieme in una sola terrina: 1 mela o pera tagliata a lamelle sottili sottili (non mi piace farla a cubetti perchè preferisco che si faccia una specie di crema e non che si senta il frutto intero). Aggiungo 2 cucchiai di pinoli, 2 di gocce di cioccolato (che potete sostituire con l'uvetta), un pizzico di cannella in polvere, 1 cucchiaio di zucchero di canna e una decina di biscotti secchi sbriciolati grossolanamente con le mani. Amalgamare il tutto, stendere un rotolo di pasta frolla (alcuni usano la sfoglia ma a me non piace) e versarci dentro il composto. Arrotolare su se stesso sigillando le estremità e infornare per 10 minuti a 180°.


VARIANTE:
Quello alle pere provatelo aggiungendo un vasetto di ricotta monoporzione e usate i biscotti al cioccolato.


PANDORO AL MASCARPONE
Prendete un pandoro capovolgetelo su un fianco e tagliatelo a fette non troppo spesse. A parte preparate la crema: 1 tuorlo con 2 cucchiai di zucchero...montateli finche non veranno belli spumosi. Aggiungete 200 gr di mascarpone e conservate in frigo. Io per evitare che mi si seccasse il pandoro(visto che andrà in frigo) l'ho bagnato con il succo di un'arancia spremuta e zuccherata. Ricoprite ogni strato con la crema al mascarpone e alla fine fateci colare sopra del cioccolato fuso.










CHOCOLATE AMERICAN COOKIES
E se è vero che oggi finisce il mondo non posso non fare il mio ultimo post...ma come dice sempre il mio Maestro "N'TO CULU AI MAYA".... e speriamo sia servito a qlc!
Quindi diciamo che più che in qualcosa che finisce preferisco pensare a qualcosa DI NUOVO che comincia...certo è che se penso a Berlusconi che si ricandida cominciamo proprio male!!!!
Ma bando alle ciance...vi spiego come ho fatto questi biscotti!
Questa è una ricetta che contemplo da un sacco di tempo....c'era sempre qlc che mi mancava in dispensa...ora ... non per dire...ma anche stavolta mi mancava qlc... che però sono riuscita abilmente a sostituire non mutandone il gusto.
I cookies sono i biscotti classici americani che si vedono in ogni film di Natale e non potevano mancare all'appello!
Mettete in una ciotola 130 gr di burro con 40 gr di zucchero semolato, 1 bustina di vanillina, 140 gr di zucchero di canna, 1 uovo, 150 gr di farina, mezzo cucchiaino di bicarbonato, una pizzico di sale. Mescolato ad ogni passaggio cercando di rendere il composto abbastanza omogeneo. Finite unendo60 gr di nocciole (ecco l'ingrediente mancante che ho sostituito con la stessa quantità di noci), e 130 gr di gocce di cioccolato.
Coprite la placca del forno con della carta forno e adagiateci sopra delle palline di composto. Distanziatele abbastanza l'una dall'altra a costo di fare più infornate perchè una volta in forno rischiate che si uniscano tutte. Infornate a 180° per 15 minuti. Una volta sfornati lasciateli freddare completamente, mettete a sciogliere mezza barretta di cioccolato al latte ( o come più vi piace) e colatelo a righe sui biscotti. Aspettate che si solidifichi per servirli.

CONSIGLI:Se siete stati pigri e avete messo 20 palline sulla carta forno e una volta sfornati vi si sono uniti tutti formando un enorme biscotto, DON'T WORRY....velocemente prendete la rondella taglia pizza e tagliate tutto a quadratini o a piccoli rettangoli...lasciate raffreddare e avete risolto il problema!!!


TORTA ROVESCIATA ALL'ARANCIA
Non pensavo che mi potesse mancare così tanto non visualizzare il mio blog, ma anche i vostri, per soli 2 giorni!!!Chiaramente ho avuto il pc guasto e questa volta ahimè nemmeno il mio TECNICO PERSONALE GRATUITO è riuscito a sistemarlo...che di solito in 10 minuti mette tutto a posto! E insomma alla fine non era niente di grave...per fortuna! Ed eccomi qui a postarvi questa ricetta di cui mi sono letteralmente innamorata e che credo aggiungerò alle mie ricette preferite! Tutto iniziò con il raffreddore pazzesco di circa 2 settimane fà...che mi ha messo del tutto KO...e così ho iniziato a fare scorpacciate di spremute d'arancia...ma si sa, anche se stai male la passione e passione...una cesta d'arance in spremuta....non mi sembrava giusto....uno spreco! Ed ecco il perchè di questa torta che ho fatto per ben due giorni di fila....a richiesta di tutti che in mezza serata hanno fatto fuori la prima lasciandomi attonita!!!
Allora iniziate grattuggiando la buccia di due arancie che poi farete a fettine sottili ma non troppo (assicuratevi che tutta la buccia sia stata grattuggiata). In più spremete il succo di 1 altra arancia. In una terrina unite 175 gr di burro con 175 gr di zucchero, 3 uova, 175 gr di farina, 1 buastina di lievito, scorza e succo d'arancia. Amalgamate tutto il composto per bene. Sarà molto liquido ma non preoccupatevi perchè è normale....io pensavo di aver rovinato tutto e invece no. Adesso foderate con la carta forno bagnata e strizzata una teglia rotonda e coprite il fondo e i bordi con le fettine di arancia (coprite bene tutti i vuoti anche sovrapponendole leggermente, altrimenti il composto passerà sotto e non si vedrà il disegno finale). Finite versando dentro il composto e infornate a 180° per 50 minuti. Una volta sfornata la torta fate raffreddare e capolgete, togliete piano piano la carta forno e TA DAAAAA...se tutto è andato bene dovreste vedere un bell'effetto! Non potete capire la morbidezza di questa torta se non la provate...si scioglie in bocca!
L'ho servita sulle carte a pizzo I COOK CAKE.



BISCOTTI MORBIDI AL CIOCCOLATO
Ho trovato questa ricetta su www.ticucinocosi.com...ero alla ricerca di qualche buon biscotto da portare in casa di amici e devo dire che per l'ora del tè sono perfetti.
Io ho modificato leggermente la ricetta:
Ammorbidite 110 gr di burro e unitelo a 110 gr di zucchero e ad 1 uovo.Aggiungeteci delle gocce di aroma alla nocciola FLAVOURART. A parte unite 100 gr di farina 00 con 60 gr di farina di mais (Io ho usato quella del MOLINO PEILA), 40 gr di cacao amaro e mezza bustina di lievito. Adesso unite i due composti e formate una palla, copritela con la pellicola e lasciatela in frigo per 1 ora. Dopo, formate delle piccole palline con parti del composto e schiacciatele leggermente al centro. Infornate a 180° per 15-20 minuti. Fate freddare e saranno più corposi.


PASTE DA THE AL PISTACCHIO E CAFFE’
Fa anche rima!
In questi giorni sto facendo delle prove in attesa de "Il giorno delle Testimoni"...e cioè il giorno in cui mia sorella comunicherà alle sue amiche che saranno le loro testimoni di nozze. E tutto questo davanti ad una tazza di tè fumante e tutti i miei dolci!!! E quindi sto sperimentando di tutto in cucina...tra cui questi biscottini...veramente facili veloci e si possono fare con tante varianti.
Basta mettere insieme in una terrina 230 gr di farina, 50 gr di farina di pistacchio, 150 gr di burro, 70 gr di zucchero di canna, 2 cucchiaini di caffè macinato, 1 bustina di vanillina e impastiamo il tutto. Procediamo come per la frolla, facendo una palla, avvolgendolo nella pellicola e lasciandola a riposare per 1 ora in frigo.
Trascorso questo tempo stendete l'impasto lasciandolo alto di circa 5 mm e ritagliate con le formine che avete. Appoggiate sulla carta forno e infornate a 180° per 10 min. Sfornate e lasciate raffreddare totalmente. Intanto sciogliete il cioccolato (ve lo consiglio al latte, perchè io ho usato il fondente e con questo abbinamento era troppo strong) e immergeteci i biscottini per metà, riponeteli sulla griglia e fate raffreddare.

*CONSIGLI: Potete sostituire la farina di pistacchio con le mandorle tritate o con del cocco o farli tutti al caffè per variare i gusti.


IL PAN DI SPAGNA - RICETTA BASE
Montate 6 albumi a neve e mettete i 6 tuorli in una ciotola con 6 cucchiai di acqua bollente e montateli con le fruste fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Adesso aggiungete 250 gr di zucchero, 300 gr di farina, 1 bustina di lievito per dolci e gli albumi a neve (mescolate dall'alto al basso per non smontarli). Imburrate e infarinato uno stampo e versateci dentro il composto. Infornate a 180° per 40 minuti. Se vedete che sopra inizia a colorarsi troppo adagiate sopra la teglia un coperchio oppure un'altra teglia. Una volta pronto fatelo raffreddare, toglietelo dalla teglia e tagliatelo in 3 dischi.


CREPES DOLCI BICOLORE
Le Crepes sono un dolce che mi ricorda molto gli anni del liceo, quando il Sabato pomeriggio andavo dalla mia amica Silvia e ci paravamo a festa nella speranza d'incontrare il ragazzo che tanto ci piaceva. La sua mamma ce le faceva sempre insieme a un altro dolce godurioso....FRAGOLE E PANNA...e un giorno mi scrisse la ricetta su un foglio di carta che ancora conservo...tutto schizzato e sporco ma è lì!
Bei tempi....li ricordo sempre con malinconia perchè eravamo proprio spensierati e ci bastava poco per essere felici!
Ah...tra parentesi...il ragazzo che mi piaceva ai tempi e che speravo tanto di vedere era lo stesso che mi piace oggi...ci siamo visti, parlati e innamorati...."MATRI QUANTU SUGNU RRROMANTICA"!!!!
Ma passiamo alla ricetta, che ancora non ho cominciato e mi è già salito il diabete!!!
Allora, in una ciotola mettete 60 gr di zucchero insieme a 3 uova, aggiungete 250 gr di farina, mezzo litro di latte, un pizzico di sale, la vanillina e 40 gr di burro fuso e lasciate a riposare 20 min.
Questa è la ricetta base se poi volete farle come le mie, anche al cioccolato, dovete dividere l'impasto in due ciotole ed in una aggiungere 1-2 cucchiai di cioccolato. Chiaramente l'impasto sarà più denso, io l'ho lasciato così ma se volete aggiungete qlc goccia di latte.
Adesso mettete una noce di burro su una padella (operazione che va fatta solo una volta) e una volta sciolto versate un mestolo di composto e fatelo scivolare fino a coprire tutto lo spazio facendo oscillare il padellino...continuate fino ad esaurimento. Vi dico già che, di solito, la prima, non so per quale arcano motivo, viene orrenda...ma le altre 12 (circa la quantità che verrà fuori) saranno perfette!
Riempitele come volete, io le ho riempite con crema al limone già pronta POLENGHI (soprattutto quelle al cioccolato) e con marmellata di pere.
Li ho serviti sui vassoi in oro con carta in pizzo di I COOK CAKE


RAME DI NAPOLI

Uno dei dolci che più adoro di questo periodo...avevo visto un sacco di ricette che mi sembravano fin troppo complicate per i miei gusti o ho sempre preferito comprarle nel mio panificio di fiducia, fino a quando non ho visto la ricetta di Sara che ho voluto provare...e non smetterò mai di ringraziarla perchè sono venute buonissime.....oserei dire anche più buone di quelle comprate, ho ricevuto i complimenti da tutti e sono stata davvero entusiasta!
Ma passiamo alla ricetta:
In una ciotola abbastanza capiente ho unito 500 gr di farina, 120 gr di cacao amaro, 1 bustina di lievito, mezzo cucchiaino di cannella, 1 pizzico di sale, 220 gr di zucchero di canna, 1 bustina di vanillina. Mescolate un pò per unire tutti gli ingredienti e aggiungete 2 uova (precedentemente sbattute), 30 gr di miele di acacia e 2 cucchiai di marmellata di arance. Piano piano aggiungete 400 gr di latte e 60 gr di burro fuso. Amalgamate il tutto mescolando con un cucchiaio di legno (sconsiglio di usare le fruste elettriche).
Ora mentre Sara ha distribuito il composto sulla carta forno direttamente in teglia distanziando i biscotti, io ho usato i pirottini bassi di carta di I COOK CAKE ( quelli che di solito si usano per le merendine tipo "le camille" per intenderci) così non ho rischiato che il composto andasse oltre la sua dimensione. Infornate a 180° per 10 minuti e quando li sfornate lasciateli raffreddare prima di toglierli dal pirottino.

PER LA COPERTURA: Io ho fatto la variente al cioccolato bianco che dà una sferzata di sapore visto che è tutto cioccolato, ma se vi piace potete farlo anche col cioccolato fondente. Mi sono servite 3 barrette di cioccolato bianco che ho fatto sciogliere a bagnomaria e ci ho immerso i dolcetti solo dalla parte di sopra (non completamente), e li ho lasciati a riposare almeno 2 ore prima di servirli.
CONSIGLIO:Dimezzate le dosi se non avete ospiti e li fate solo per voi perchè vengono circa 30 biscotti e la loro morbidezza dura per non più di 3 giorni quindi rischiate di farli finire nella spazzatura e sarebbe un vero peccato! Male che va regalateli (come ho fatto io)...saranno sicuramente apprezzati!


Grazie Sara per la tua ricetta!


TIRAMISU' AL COCCO (LIGHT)
Non è il mio classico tiramisù che di calorie ne ha decisamente troppe...ma devo dire che è veramente una valida alternativa.
Allora preparate 2 tazze colme di caffè e lasciate raffreddare. Intanto a parte ammormidite 500 gr di ricotta con 5 cucchiai di zucchero e unite le gocce di cioccolato q.b.
Adesso montate il tutto:Bagnate i pavesini nel caffè (velocemente altrimenti si inzuppano troppo e non va bene), adagiateli sulla vostra teglia o nella coppa da gelato e versateci sopra un pò di composto alla ricotta e spolverate con del cocco in polvere. Continuate con gli strati fino al bordo della vostra teglia/coppa e finite l'ultimo strato con una spolverata di cacao amaro e cocco. Alcuni lo fanno gelare in freezer...a me piace più freddo dal frigo.



CAKE E PERE COTTE
In una pentola mettete 4-5 pere (ho provato con ogni tipo di pera e non fa nessuna differenza, quindi usate quelle che trovate) e aggiungete dell'acqua fino ad averle coperte. Molti fanno le pere cotte nel vino, ma siccome a me non piace io le faccio solo con l'acqua. Infilzatele con uno stuzzicadenti per vedere la cottura, non dovrà fare resistenza (circa 30 minuti). Una volta cotte aggiungo zucchero a volontà e cannella.
Intanto preparo la torta.
In una terrina mettiamo 3 uova, 200 gr. di zucchero, la scorza grattuggiata di mezzo limone, una presina di sale, 350 gr. di farina e una bustina di lievito. Frulliamo all'aggiunta di ogni ingrediente. Per ultimo aggiungiamo 150 gr. di burro fuso e un bicchiere di latte caldo.
Adesso sbucciate e affettate in lunghezza 4-5 pere...meglio abbondare...alla vista e al gusto sarà valsa la pena!
Versate in una teglia imburrata e infarinate e infornate a 180° per 40 min.
Una volta cotta, aspettate che si freddi e sfornate. Servite la torta con le pere accanto e versateci sopra (sia sulla torta che sulle pere) il succo macerato in cui avete cotto le pere, zucchero a velo su entrambi e avrete dato un tocco di originalità alla vostra classica torta di pere.
Il tutto servito su piatto "Elegance" in polpa di cellulosa di Ecobioshopping.....e vi svelo un trucco...per stupire gli ospiti...siccome questi piatti sono adatti anche al forno e resistono alle alte temperature....5 minuti prima di servite ho passato tutto al forno già caldo per non più di 3 minuti. Vederete che risultato!


COOKIES DI DIGESTIVE CON GELATO ALLA NOCCIOLA
E visto che questa ricetta vi è piaciuta tanto ve la ripropongo con un altro gusto di gelato...NOCCIOLA.
In una terrina homontato 3 tuorli con 100 gr di zucchero. Una volta che questo composto risulta spumoso aggiungere 250 ml di latte intero. Unite 2 cucchiai di pasta di nocciole(preparato per gelati) e 200 ml di panna montata. Amalgamate il tutto cercando di non smontare la panna.Versate nella gelatiera e quando sarà pronto aggiungete delle nocciole intere.
Per i cookies ho usato un biscotto di Digestive McVitie's ai Fiocchi D'avena, ci ho messo sopra un coppapasta che ho riempito di gelato fino al bordo. Ho sfilato lentamente il coppapasta e ho ricoperto con un altro biscotto di Digestive. Ho messo in Freezer a solidificare 1 ora.

CONSIGLI: Per renderli ancora più gustosi usate le Digestive al Cioccolato con la parte ricoperta di cioccolato verso l'interno.


CANNONCINI BLACK & WHITE
Ho trovato questa ricetta su 100 mila riviste e con varianti a non finire...e allora ho pensato di farvi vedere la mia scelta e consigliarvi alcune delle varianti trovate...secondo me è una pietanza versatile che si presta bene ad ogni occasione.
Con un solo rotolo di pasta sfoglia già pronta mi sono venuti 15 cannoncini...dipende anche dalla misura delle cannelle (stampini a forma di cono) che avete. Allora, srotolate la pasta sfoglia e assottigliatela leggermente con il mattarello. Tagliate delle strisce per lungo di 2-3 centimetri l'una. Ungete di olio le cannelle e avvolgeteci le strisce di pasta intorno cercando di sovrapporre leggermente la pasta ad ogni giro sulla parte finale del giro precedente ( a spirale). Spennellate con un composto fatto da 1 tuorlo e 1 cucchiaio di latte. Mettete in forno sulla placca rivestita di carta forno per circa 15/20 min a 180° (preriscaldato). Uscitele appena dorate, Intanto prepariamo le creme.

PER LA CREMA PASTICCIERA "WHITE": Direttamente in un pentolino ho messo 4 tuorli, 4 cucchiaiate di zucchero semolato, 3 cucchiai di fecola di patate e una bustina di vanillina. Mescolate con le fruste per evitare i grumi e adesso aggiungete 400 ml di latte (a temperatura ambiente)e continuate a mescolare. Mettete sul fuoco dolce e mescolate lentamente. La crema sarà pronta quando vedrete che si attacca al cucchiaio. Lasciate raffreddare.

PER LA CREMA AL CIOCCOLATO "BLACK": In una ciotolina unite 25 gr di cacao amaro, 1 cucchiaio di zucchero e mezzo bicchiere di latte caldo. Mescolate con le fruste e aggiungete a questo composto metà della crema pasticciera "WHITE". Mescolate e mettete le due creme in frigo per un paio d'ore.
Una volta pronti i cannoncini riempiteli con queste creme, spolverate di cacao o zucchero a vero e conservateli in frigo prima di servirli.....uno tira l'altro!

*CONSIGLI: Preparate le creme la sera prima; Se fate fatica ad arrotolare le strisce sulla cannella spennellatele prima con un pò d'acqua; Un'idea simpatica è quella di mettere entrambe le creme in un unico cannoncino, così si vedranno da un lato BLACK e dall'altro WHITE.

* VARIANTI: Una delle più semplici è con la nutella al posto delle creme (veloce e goduriosa); Si possono fare anche salati con la crema al tonno (philadelphia + tonno) oppure con la mousse di prosciutto (philadelphia e prosciutto)....una delle mie varianti preferite è alla crema di mandorla.............per la ricetta vi rimando al prossimo post!


GELATO ALLA FRAGOLA
Ho lavato 200 gr di fragole e le ho frullate nel mixer con 225 ml di latte intero, 90 gr di zucchero e 1 tuorlo. A parte montate 100 ml di panna per dolci e incorporatela al composto di fragole. Accendete la gelatiera e proseguite secondo le istruzioni di tempo del vostro elettrodomestico. La mia ci sta circa 30 min.






COOKIES CON GELATO AL COCCO
Arriva l'estate...e finalmente posso rimettere in moto la mia gelatiera. Primo gelato dell'anno....AL COCCO!!!
In una terrina montiamo 3 tuorli d'uovo con 200 gr di zucchero. Appena saranno spumosi aggiungere 250 ml di latte intero e 200 ml di panna montata. Aggiungiamo 2 cucchiai abbondanti di cocco in polvere e mescoliamo dal basso verso l'altro per non smontare la panna. Non importa se ci sono i grumi...nella gelatiera scomparirà tutto!!! Questi sono gli ingredienti...poi continuate in base alle vostra gelatiere. Per fare i biscotti ho semplicemente messo delle cucchiaiate di gelato tra due Digestive (biscotto che si presta perfettamente) e li ho avvolti nella pellicola e messi in freezer per circa 1 ora...il gelato è troppo fresco per poterli servire subito...si scioglierebbero del tutto.
Se invece volete servire il gelato solo in coppa, io l'ho unito ad una salsa di fragola (accoppiata perfetta): Puliamo e laviamo 300 gr di fragole tagliamole a dadini e uniamo 100 gr di zucchero. Mescoliamo e lasciamo a macerare un pò in frigo.Servitela sopra al gelato.


SALAME TURCO
Ammorbidire 100 gr di burro con 100 gr di zucchero, aagiungere 1 tuorlo e mezzo albume e 50 gr di cacao amaro. Amalgamare bene il composto. A parte tritare grossolanamente 150 gr di biscotti secchi (io ho usato le digestive). Unire al composto al cacao e aggiungere qlc goccia di liquore (io ho usato aurum all'arancia). Versare su un foglio di carta forno e dargli la forma del salame arrotolando la carta a caramella. Lasciare in frigo per 4 ore.C'è chi lo mette in frizer ma a me non piace. Dopo 4 ore di frigo l'ho passato tra le scaglie di mandorle e l'ho affettato.


FRENCH TOAST 
A casa mia, anche se io e mia sorella abbiamo rispettivamente 30 e 37 anni suonati, a pasqua torniamo bambine e chiaramente "pretendiamo" ancora che ci venga regalato l'uovo di cioccolata!!! Lo so...manca ancora qlc giorno...ma le nostre uova sono stata già aperte e le sorprese confrontate...quindi mi sono ritrovata 3 vaschette di cioccolatta in frigo che ho "meravigliosamente" riciclato per questa ricetta.
Allora questa ricetta è golosa ...ma golosa...ma così golosa che non può non piacere a "Matti"....quindi bando alle ciance...ve la presento subito.
Allora in una terrina non troppo grande rompiamo un uovo e aggiungiamoci mezzo bicchiere di latte (anche meno) e 1 cucchiaio di zucchero. Sbattiamo leggermente con una forchetta. A parte prendiamo 4 fette di pancarrè e tagliamole a metà (a triangoli) e tra una fetta e l'altra mettiamoci dei pezzetti di uovo di pasqua rotti con le mani. Adesso un'operazione un pò delicata...tenendo ben stretto il triangolo con le due mani, immergiamolo completamente nel composto di uovo e latte. Dovrete essere veloci altrimenti rischiate che vi si spappoli tra le mani. Se avete paura che fuoriesca tutto il cioccolato, dopo questa operazione passate i bordi leggermente sulla farina così da sigillarli. Mettete una padella sul fuoco con una noce di burro e adagiateci i toast. Fateli colorare qlc minuto per parte e adagiateli sulla carta assorbente. Vi consiglio di non girarli più di una volta per lato. Li ho serviti caldi caldi con delle fragoline sopra e tanto zucchero a velo. Ho accompagnato con una tazza di latte freddo che a contrasto con il caldo del toast e del cioccolato era davvero perfetto.
Buona Merenda a tutti!!!

CONSIGLIO*:Per renderli più leggeri ho provato a sigillare solo i bordi con uovo e farina invece di immergerli completamente e devo dire che l'effetto è lo stesso....giusto un pò meno goduriosi!!!


PLUMCAKE BICOLORE + CHOCO MUFFINS
Mettete dentro una ciotola 3 uova, 200 gr. di zucchero, 180 gr. di burro fuso e 50 ml di latte. Frustate con lo sbattitore e unite lentamente 200 gr. di farina, 1 bustina di lievito, 1 bustina di vanillina e continuate a frustare.
Inburrate e infarinate lo stampo da plumcake e versateci dentro metà del composto.
Nella restante parte aggiungete30 gr. di cacao e amalgamate bene senza lasciare grumi. Gradualmente aggiungete il composto al precedente cercando di creare un motivo col cucchiaio. (Attenti a non toccare il fondo altrimenti rischiate di togliere la copertura che vi permetterà di sfornare il plumcake).
Cuocete a forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.


*Verificate sempre al centro con uno spaghetto se è cotto visto che lo stampo è alto potrebbe volerci un pò di più.






CHOCO MUFFIN: Visto che il mio stampo è un pò piccolino rispetto alla media non ho messo dentro tutto il composto al cioccolato ma sinceramente è davvero un peccato buttare quella goduria quindi non ho fatto altro che versare il composto negli stampini da muffin....Chiaramente stanno in forno molto meno...10-15 minuti circa.


LA TORTA DI MELE DELLA NONNA CLARA
In una terrina mettiamo 3 uova, 200 gr. di zucchero, la scorza grattuggiata di mezzo limone, una presina di sale, 350 gr. di farina e una bustina di lievito. Frulliamo all'aggiunta di ogni ingrediente. Per ultimo aggiungiamo 150 gr. di burro fuso e un bicchiere di latte caldo.
Adesso sbucciate e affettate in lunghezza 4-5 mele. Io ne metto tante perchè mi piace che si senta e inoltre rende la torta più morbida.
Versate in una teglia imburrata e infarinate e infornate a 190° per 40 min.

ALTERNATIVA: Se lasciate qualche fetta di mela fuori dall'impasto potreste aggiungere in superficie prima di informare spolverando con dello zucchero in modo da rendere lucida la frutta.

VARIANTE SPEZIATA: In una ciotola unite 300 gr di farina con 300 di zucchero, lievito, la scorza di 1 arancia grattugiata e 2 cucchiaini di cannella in polvere. A parte sbattete 2 uova con un bicchiere di latte e dopo unitelo all'altro composto. Uniteci anche il succo di 1 arancia e 2-3- cucchiai di olio di semi. Sbucciate le mele (la quantità va in base ai vostri gusti...io ne uso 4), tagliatele a dadini e buttatele dentro. Imburrate e infarinate una teglia, versate il composto e sopra spargete qlc cucchiaiata di marmellata all'albicocca e infornate a 180° per 40 minuti.


Nessun commento:

Posta un commento