Sfizi Vari

DANUBIO SALATO
Perdonate le immagini, tipicamente natalizie, ma questa ricetta risale alla cena di Natale...diciamo che sono leggermente in ritardo!!!
Dopo aver provato il Danubio dolce non potevo non provarlo anche Salato.
Mettete nella planetaria 550 gr di farina manitoba, mezza bustina di lievito secco, 30 gr di zucchero, 230 ml di latte tiepido, 50 ml di olio, 1 uovo. Aziono la Planetaria col gancio e inizio ad impastare. Appena si inizia ad incordare un pò aggiungo 10 gr di sale e continuare. Una volta amalgamato bene il tutto, metterlo a lievitare coperto con la pellicola in forno spento con la luce accesa per 2 ore. 
Trascorso questo tempo tirate fuori l'impasto e create dei filoncini da cui taglierete dei tocchetti (provando a farli uguali). Appiattiteli con la mano e mettete dentro il ripieno. Io ho usato salsa di pomodoro, melanzana fritta a tocchetti e formaggio filante. Richiudete su se stesso dandogli la forma di un panino e schiacciando bene le estremità. Riponetele man mano una accanto all'altra in una teglia tonda per restare sul classico coperta da carta forno. Io ho dato la forma di Albero di Natale per l'occasione. Lasciate a lievitare altri 40 minuti e poi spennellate con latte e uovo e infornate a 180° per 30 min. 
Vi metto il link della videoricetta di Giallo Zafferano che è quella che ho seguito io.



PIZZA PARTY
Ormai mi sono appassionata anche alla pizza...ripeto...adoro la mia impastatrice! Io la preparo il Sabato mattina per puoi mangiarla la sera, circa 9-10 ore di lievitazione...seguite il procedimento. 
Non uso sempre le stesse farine...dipende da cosa ho in casa, solitamente unisco 350 gr di farina 0 e 300 gr manitoba con 4 gr di lievito secco. Metto tutto nella planetaria con il gancio montato. Aggiungo 350 ml di acqua e 5-6 cucchiai di olio evo. Faccio lavorare fino a quando tutta la farina è inglobata, dopodiché aggiungo 2 cucchiaini di sale e lascio andare fino a quando non si stacca completamente dai bordi restando attaccata al gancio (circa 8 minuti). Adesso rimuovete in gancio e lasciatela dentro il recipiente della planetaria e coprendo con la pellicola e riponetelo sotto la luce del forno a lievitare fino a quando non sarà ora di usarla. Stendetela su un piano leggermente infarinato e conditela a piacere.

VARIANTE: Lo stesso impasto lo uso per la scacciata catanese ripiena di broccoli salsiccia e formaggio filante.

Le mie pizze preferite sono:

1. Pomodoro, Mozzarella, Melanzane fritte e Uovo sodo.
2. Mozzarella, Patate Bollite e Cipolla.
3. Pomodoro, Mozzarella, Wurstel e cipolla fritti.
4. Pomodoro, Mozzarella e cicoria.

5. Crema di pistacchio, Mozzarella e culatello.








INSALATONA MISTA ESTIVA
Lavate e affettate una lattuga romana e un finocchio. Mettetelo in una ciotola e aggiungeteci 1 uovo sodo a fette, mais, tonno al naturale, scaglie di grana, olive nere. Condite il tutto con olio, sale, aceto e origano. Servite con dei crostini di pane.









PANE CUNZATO
Il pane cunzatu è un tipico cibo da strada siciliano. Non è semplice da riproporre fuori dalla Sicilia perchè non viene bene con tutti i tipi di pane. Di solito qui viene fatto col pane di casa, chiamato "Vastedda", quello col buco, crosta croccante e pieno di mollica per intenderci. 
Mi sono trovata a doverlo preparare a Milano per degli amici e lì panico. Ho provato usando il pane arabo e devo dire che il risultato non è lo stesso ma accettabile.  Ho provato anche le focaccine quelle piatte...stesso risultato...anzi forse meglio...restano più croccanti.
Aprite il pane in due e conditelo con un filo d'olio su entrambi i lati. Riempitelo con fette di pomodoro o con i pomodori secchi, formaggio Tuma, olive nere, acciughe, condite con sale e origano. Questa è la versione classica.
La Focaccina che vi presento è: Galbanone a fette, Pomodoro a fette, Cipollina fresca, Uovo sodo, Olive.
Provatelo!
















BRUSCHETTA AI 5 CEREALI ALL'OCCHIO DI BUE
Per un aperitivo che è poi diventato una cena...un'idea facile e veloce!

Vi servirà una pagnotta di pane ai 5 cereali di quello già affettato. Scaldatelo in forno 5 minuti, basteranno perchè si indurirà una volta fuori. Preparate le uova....se avete tempo una per volta. Mettete un filo d'olio in una padella calda e rompeteci sopra l'uovo, salate e pepate e coprite con un coperchio lasciando cuocere a fiamma bassa per circa 10 minuti. Poco prima di spegnere il fuoco coprite il tuorlo con una sottiletta e qlc goccia di ketchup e lasciate sciogliere a fuoco spento. Adagiate l'uovo sulla fetta di pane e servite subito. 


ARANCINI AL SUGO E AL PISTACCHIO
Chiunque abbia provato almeno una volta a farli sa che è un lavoraccio prepararli e che davvero vale la pena andarli a comprare alla tavola calda di fiducia...io ero dello stesso parere fino a quando, contro ogni aspettativa, ho comprato l'arancinotto. Non ci volevo credere...intanto non ho sporcato nulla...la mia manicure è rimasta immacolata, niente mal di schiena....ma soprattutto... finalmente la forma a punta!!!

Allora organizzatevi così:
Preparate il riso (800 gr) e il ragù in anticipo (io ho fatto tutto la sera prima), e appena il riso il pronto dividetelo in due parti. In una aggiungete qlc noce di burro e parmigiano, amalgamate bene e lasciate a riposare coperto con la pellicola. Per l'altra parte avete due opzioni o condirlo con burro fuso, zafferano e parmigiano in modo da avere il riso giallo fuori e il ripieno al ragù dentro; oppure lasciatelo in bianco e l'indomani lo condirete tutto con il ragù così da avere ragù fuori e ragù dentro.
Io ho fritto una melanzana a cubetti che ho messo in quelli al ragù (sempre la sera prima e opzionale)
RAGU': Preparate un soffritto di cipolla e rosolateci 200 gr di carne tritata e fate cuocere per circa 10 minuti. Aggiungete 800 gr di salsa di pomodoro e una manciata di piselli precedentemente bolliti, salate e fate restringere la salsa. 
PISTACCHIO: Unite 100 ml di besciamella a 100 ml di pesto di pistacchio. Scaldateli leggermente sul fuoco.
Adesso l'utilizzo dell'arancinotto: Versateci all'interno un pò di riso e inserite lo stantuffo che crea una vuoto all'interno così da poterci mettere il ripieno (pistacchio mozzarella e mortadella in uno, e ragù melanzane e mozzarella nell'altro) aggiungete un altro pò di riso e il coperchio dell'arancinotto. Sformate e il gioco è fatto. Preparateveli tutti e poi è il turno della pastella.
PASTELLA: 2 uova allungate con un pò d'acqua e qlc cucchiaio di farina (dovrà essere un impasto liquido) Passateci gli arancini e poi tuffateli nel pangrattato. Friggete in olio fondo e bollente.
A me sono venuti circa 23 arancini con queste dosi.


BAGUETTE FARCITA
Dopo aver visto il video di questa ricetta ovunque sul web mi è venuta troppa voglia di provarla...ho fatto qualche modifica ed è venuta buona cmq...diciamo che le aspettative sono state ampiamente soddisfatte!
Vi metto anche il link del video così mi dite se non viene voglia anche a voi di provare!


Allora prima cosa che vi serve...una baguette da tagliare in 3 parti eliminando tutta la mollica all'interno. Io ho usato sia gli spinaci (4 cubetti) che i cuori di carciofi (150 gr) congelati per fare prima. Bollite entrambi per circa 15 min e lasciate raffreddare. A parte unite una confezione di formaggio spalmabile (io ho usato la philadelphia), 1 mozzarella a dadini che ho sminuzzato ulteriormente con le mani, 1 cucc. di parmigiano un pizzico di aglio in polvere. Quando si saranno raffreddati unite i carciofi e gli spinaci (ovviamente privati dell'acqua) e amalgamate bene. Adesso riempite le tre parti di baguette con il composto (io ho usato la sac a poche). Ricomponetela su un foglio di carta alluminio e tagliatela a fette senza arrivare fino alla fine. Spennellate con burro fuso, prezzemolo tritato e aglio in polvere (io nn l'ho messo xkè pensavo fosse troppo). Richiudete l'alluminio e infornate a 180° per 30/35 min.
Link: https://www.youtube.com/watch?v=J8wK9GpGGW8


ROLLS DI PANE RIPIENI
Versione col pancarrè senza bordi
Una ricetta furbissima trovata su internet che ho voluto provare subito. Vi bastano delle semplici fette di pancarrè alle quali dovrete togliere i bordi e assottigliarle leggermente col mattarello. Adesso Metteteci sopra delle fette di prosciutto cotto e una sottiletta. Arrotolateli su se stessi e schiacciate lungo il bordo alla fine. Adesso passateli in un uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Friggeteli in abbondante olio caldo. Sono buonissimi e furbissimi soprattutto quando avete amici....si fanno in 5 minuti e fanno contenti tutti.

Li ho fatti in due versioni....prima utilizzando il pane a cassetta quello coi bordi e poi quello proprio per sandwich senza bordi....io ho preferito questi ultimi, sono venuti anche più precisi....e poi ci ho messo dentro il galbanone a fette senza prosciutto....mi sono piaciuti di più! 

Versione col pancarrè coi bordi

BURGER DI LENTICCHIE
In un periodo in cui parlano tutti di dieta vegana e vegetariana, di quanto faccia male mangiare carne ecc ecc...mi sto autoconvincendo che in effetti per una carnivora come ma sarebbe giusto trovare qlc sostituto della carne...e quindi mi sto documentando. Tra le prime cose che ho visto e che sinceramente sembravano vagamente "mangiabili" c'era il burger di lenticchie... FIDATEVI.... se ve lo sto postando c'è un motivo....ERA BUONISSIMOOOOOOO! 
Allora iniziate lessando le lenticchie (ma non troppo) insieme a sedano carote e cipolla, io metto anche un pomodoro. Una volta cotte privatele dell'acqua e mettetele nel mixer con delle fette di pancarrè (ammollatele nel latte se volete....io non l'ho fatto xkè le mie lenticchie erano molto cotte e ho pensato mi servisse più struttura), poco parmigiano grattugiato, 1 uovo e iniziate a frullare. Se vedete che è lento aggiungete del pangrattato, sale e pepe. Adesso prendete delle cucchiaiate di composto e date la classica forma rotonda, io mi sono aiutata con un coppapasta. Fate questa operazione su un foglio di carta forno (saranno più facili da staccare). Potete cuocerle anche al forno con un filo d'olio. Io le ho fatte in padella così: Mettete un filo d'olio e cospargete la padella di pangrattato, appena inizia a sfregolare metteteci il burger e non giratelo fino a quando non avrà fatto la crosticina. Serviteli dentro i panini morbidi con fette di pomodoro o lattuga.



FRITTATA AL FORNO RICOTTA E SPINACI
Una di quelle cose che faccio spesso quando mi avanzano gli spinaci.
In una terrina unite agli spinaci avanzati(e quindi già bolliti), 3 uova, 200 gr di ricotta, 3 manciate di parmigiano, una cipollina fresca a pezzetti minuscoli, sale e pepe. Imburrate e infarinate di pangrattato una teglia (preferibilmente a cerniera oppure con carta forno), versate il composto, livellare e infornare per 50 min. a 160°. 


BURGER WRAP
Ma perchè di questi tempi ho sempre voglia di Junk Food? Fortuna che non ho Mc Donald nelle vicinanze....sarebbe stata la mia fine! E per restare in tema l'altra sera mi sono sfornata questa versione casalinga del Chico Wrap fatta con l'hamburger invece che col pollo...una goduria!
Allora....mentre fate cuocere la carne in padella, in un altra padella scaldate e tostate una piadina su entrambe i lati (io ho usato la LORIANA). Affettate del pomodoro e conditelo con sale e origano, formaggio a pasta molle (a fette sottili così che si scioglieranno col calore della carne), una cipollina fresca e della lattuga. Appena la carne è cotta passatela un attimo sulla carta assorbente per eliminare gli eccessi di liquido, tagliatela in due e mettetela su un lato della piadina. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e arrotolate la piadina su se stessa. Se vi va aggiungete Tomato e Maionese....Divoratela!!!

ANTIPASTO FINGER FOOD: UOVA STRAPAZZATE AL BACON
Antipasto facile facile e di gran effetto:
Per le dosi regolatevi in base al numero di invitati...Io ho usato un uovo ogni due persone (essendo un finger food). Prima cosa da fare...friggere le melanzane. Io le ho prima affettate normalmente e poi rifinite con un coppa pasta tondo in modo da averle perfette. Chiaramente non gettate la restate parte che potrete friggere cmq e mangiare con la pasta al pomodoro....per esempio! Una volta fritte le melanzane lasciatele a sgocciolare su un foglio di carta assorbente e preparate le uova. Sbattetele in una ciotolina con del sale, pepe e un cucchiaio di parmigiano. Io ho aggiunto 3 gocce di aroma al bacon della FLAVOURART e dei pomodorini a dadini. Se non avete l'aroma potete abbrustolire delle fette di pancetta in padella e aggiungerle alla fine.
Mettete dell'olio in padella e quando sarà caldo versateci le uova e iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno in modo che man mano che l'uovo rapprende si stacchi " strapazzandosi" appunto! L'ultima cosa da fare è abbrustolire il pane, che ho sempre tagliato con il coppa pasta, e montate il tutto. Sulla fetta di pane ho spalmato anche un velo di pesto, le uova strapazzate e sopra la melanzana fritta. 
Enjoy!






POLPETTINE DI ZUCCHINE
Ciao a tutti e ben rientrati dalle vacanze...vi consiglio questa ricettina sfiziosa sfiziosa ottima come antipasto.
Pelate e grattugiate 500 gr di zucchine e se vi vengono acquose strizzatele o asciugatele con la carta assorbente. Unitele a 2 cucchiai di farina, 1 pizzico di lievito in polvere e una manciata di parmigiano grattugiato, aggiustate di sale. Mettete dell'olio in una padella e quando sarà caldo versateci u cucchiaio di composto appiattendolo leggermente. Non giratele prima che abbiano fatto la patina croccante da una parte, altrimenti si romperanno. Servitele calde e con del formaggio tipo robiola, ricottina fresca o se la trovate la burrata.
Sullo sfondo le tovagliette Greengate.


CONTORNO MISTO SAPORITO AL GRATIN
Una ricetta facilissima che ho visto nella trasmissione di Benedetta Parodi e ho voluto subito rifare....sarebbe un contorno ma io l'ho fatto per me stessa come piatto unico...magari unito a qualche buon formaggio....perfetto per questo periodo, che magari vuoi stare leggera per andare a mare subito dopo pranzo!
Prima di tutto bisogna bollire le patate che sono quelle ad avete la cottura più lunga e intanto in una ciotola condite delle belle manciate di pangrattato con olio, sale, parmigiano e origano. 
Adesso tagliate tutte le verdure che più vi piacciono...io ho usato pomodori, zucchine, patate, cipolle e melanzane. Non tagliatele troppo sottili altrimenti si bruceranno. Disponetele su una teglia unta di olio una accanto all'altra per tipo e copritele col pangrattato condito. Infornate a 180° per 40 min. circa e servite sia calde che fredde.

VARIANTE: Invece di mettere le verdure una accanto all'altra potete adagiarle a strati intervallando il tutto con il pangrattato e formaggio filante così quando lo tagliarete prenderete tutte le verdure insieme come una sorta di parmigiana.

FRITTELLE DI CAVOLFIORE FINGER FOOD
Ed eccoci qui...stiamo ancora facendo il resoconto del matrimonio di mia sorella...ci dobbiamo ancora riprendere e stiamo ancora finendo i confetti multi gusto avanzati! E' andato tutto benissimo...anche il tempo ci ha accompagnati...ha retto fino all'ultimo...da una perfetta mattinata di sole ci siamo visti spuntare una nuvolona nera nera esattemente sopra la villa del ricevimento...ma siamo stati fortunati...niente pioggia!
Fortuna che ho delle ricettine arretrate che non avevo ancora pubblicato perchè credo che la mia cucina non mi vedrà per non so quanto tempo ancora!!!
Questa ricetta è perfetta anche come riciclo...vi servono 1 cavolfiore sbollentato al quale, una volta cotto e scolato aggiungerete 1 uovo, 2 cucchiai di pan grattato e 2 di parmigiano o pecorino, sale e se vedete che l'impasto è troppo morbido aggiungete un pò di farina. Mettete un filo di olio in padella e quando sarà caldo mettete un cucchiaio di impasto che andrà un pò appiattito. Cuocete su entrambi i lati...e vi assicuro che anche fredde sono buonissime.


LA PIADINA LORIANA...PER TUTTI I GUSTI!

Il primo che ha beneficiato e gradito di questa nuova collaborazione è stato il mio fidanzato...grande estimatore di piadine, che ogni tanto contagia anche me! Loriana devo dire che mi ha convinto ancora di più con la varietà di piadine inviatemi. Tra i vari gusti ( Piadapizza, l'incontro tra la vera pizza napoletana e la piadina romagnola; all'olio extravergine d'oliva, una piadina morbidissima da arrotolare con ingredienti 100% vegetali; e la classica dall'autentica tradizione romagnola) quella che ho provato io è stata proprio quest'ultima.
Dopo averle riscaldate 1 minuti per lato in una padella senza aggiungere olio le ho condite così:
1° - Maionese, uova sode a fette, pomodori a fette, tonno oppure mozzarella, sale e origano (LA MIA PREFERITA);
2° - Capocollo e formaggio filante ( LA PREFERITA DI MIA MADRE);
3° - Prosciutto e mozzarella(LA PREFERITA DI MIO PADRE);
4° - Melanzane Grigliate(precedentemente condite con olio, sale e aglio) formaggio filante e pomodoro a fette (LA PREFERITA DEL MIO FIDANZATO);
5° - Mozzarella a fette, Pomodoro a fette e wurstel a fette (L'ALTRA PREFERITA DEL MIO FIDANZATO);
6° - Mozzarella, Pomodoro e cipollina fresca, sale e origano;
come dicevo prima....per tutti i gusti!
Una volta farcite le ho piegate a metà e ripassate in padella ad abbrustolire leggermente e per sciogliere il formaggio.
Perfette per una serata tra amici.
Grazie Loriana! 

CAVOLFIORE GRATINATO
Questa è un'altra ricettina della mia mamma...che, come dicevo in qlc vecchio post, da quando a me è venuta la passione per la cucina lei ha appeso il grembiule al chiodo...però ogni tanto (FORTUNATAMENTE DIREI) io esco di casa lasciando la cucina incustodita...e lì ecco che lei va all'attacco...torno a casa e sento dei profumini che ti stuzzicano l'appetito come per questo piatto.
E quindi eccovi la ricetta...
Bollite per 10 minuti il cavolfiore (io ho usato quello bianco), non deve essere cottissimo. Ungete una teglia con una noce di burro e metteteci dentro il cavolfiore cotto e scolato. Tagliate a cubetti un formaggio di vostro gradimento...io ho usato l'auricchio dolce e aggiungetelo al cavolfiore, spolverate con parmigiano e una manciata di pangrattato, della besciamella a coprire (ma non esagerate), una grattatina di pepe e in forno a 180° per 15 min. Appena fa la crosticina sopra è pronto. Io non ho salato perchè il formaggio era già abbastanza saporito.


ZUCCHINE RIPIENE E BUON ANNO A TUTTI!
Augurissimi a tutti! Io non vedo l'ora che arrivi il 6 Gennaio per cominciare a preparare solo brodini e minestre...c'ho messo 2 mesi a perdere 4 kili e 2 giorni a riprenderli....NON SE Pò FA'!!!!
Ma intanto, visto che manca ancora una settimana, vi presento questa ricettina spesso presente sulla mia tavola.
Iniziate la vando le zucchine e mettendole a bollire intere per 10 minuti (non di più). Poi scolatele e fatele freddare. Intanto in una ciotolina mettete 5 fette di pan carrè con del latte e lasciatele ammorbidire.

Quando le zucchina si saranno raffreddate, tagliatele a metà per il lungo e con lo scovolino togliete la polpa (facendo attenzione a non rompere la buccia) e tenetela da parte. Adesso in una padella mettete un filo d'olio, 1 cipolla tritata, 5-6 pomodorini a dadini e la polpa delle zucchine. Soffriggete qualche minuto. Se volete che il tutto sia omogeneo frullatelo nel mixer. Spegnete il fuoco e unite a questo composto le fette di pane (strizzate), 2 manciate di parmigiano, 1 uovo, sale e pepe nero (io ho usato il CANNAMELA). Amalgamate bene, se vi sembra troppo liquido aggiungete del pangrattato e al contrario se vi pare troppo secco aggiungete 1 uovo. Adagiatele zucchine svuotate su una teglia rivestita con carta forno e riempitele con il composto preparato. Adagiate sopra ognuna una strisciolina di sottiletta (io ho usato quelle INALPI), un filo d'olio sopra e infornate a 180° per 30 min circa. Fatele riposare un pò prima di servirle.


POLPETTONE DI PATATE E PISELLI E NUOVA COLLABORAZIONE
Sto parlando di INALPI un'azienda cuneese di formaggi e latticini che ho scoperto da poco e che sicuramente userò spessissimo nelle mie ricette...tant'è vero che appena ho ricevuto il pacco mi sono messa all'opera... Questa ricetta buonissima l'ho trovata sulla rivista "Hello Kitty Party"...Si presenta benissimo e i bambini ne andranno pazzi.

Lessate 500 gr di patate senza la buccia (per fare prima) e quando saranno cotte scolatele e passatele nello schiacciapatate. In un altro pentolino bollite 300 gr di piselli e una volta cotti metteteli in una padella con olio DANTE, 1 cipolla tritata e mezzo spicchio d'aglio (che toglierete una volta insaporito l'olio). Saltate leggermente i piselli e metteteli da parte.

Adesso unite al purè di patate 2 uova sbattute, 3 cucchiai di grana e i piselli con il loro sughetto, sale e pepe e amalgamate bene.

Prendete uno stampo per plumcake e foderatelo di carta forno bagnata e strizzata facendola fuoriuscire. Travasate dentro metà del composto schiacciando bene e disponete sopra 2 fette di sottilette INALPI e ricoprite con il restante composto. Coprite con la carta forno in eccesso e infornate a 180° per 50 1 ora circa. Sformatelo e fatelo raffreddare, prima di servirlo rimettetelo in forno per fare la crosticina sopra.


TORTA SALATA AI PORRI E RICOTTA
E che mi piacciono tanto le torte salate penso che si era capito! Ve ne propongo un'altra che mi sono totalmente inventata e di cui il risultato è stato veramente ottimo!
Iniziate mettendo la pasta sfoglia dentro una teglia con la carta forno sul fondo e bucherellatela. Poi pulite 2 porri eliminando la parte verde e tagliateli a rondelle. Lessateli 5 minuti in abbondante acqua calda e dopo averli scolati saltateli in padella con un filo d'olio, uniteci 2-3 pomodori tagliati a cubetti, sale e pepe. Volevo metterci della pancetta ma non ce l'avevo...secondo me ci stava benissimo! In un'altra terrina sbattete 1 uovo, aggiungeteci la ricotta, 1 manciata di parmigiano e il composto di porri e pomodori. Versate tutto dentro la pasta sfoglia, ripiegate i bordi su se stessi, bucherellateli e infornate a 180° per circa 20-30 minuti.
Come dico sempre....."il giorno dopo, anche fredde, sono ancora più buone".


LA FOCACCIA DI ZUCCHINE





Le zucchine dell'orto dei miei suoceri sono pazzesche...a parte le dimensioni (con una zucchina ci mangi per circa 3 giorni) ma anche di gusto...dolcissime!E insomma me ne sono state donate due e io le ho subito utilizzate per una focaccia che mi sono inventata all'ultimo minuto con le cose che avevo in frigo. Ho comprato solo la base pronta ( ma quella ancora cruda) per focaccia o pizza che ho stesoi su una teglia rotonta e messa da parte. Intanto in una padella ho saltato una zucchina gigante (voi usate circa 4 di dimensioni normali) con olio DANTE , cipolla e 2 pomodori e ho lasciato ad appassire coperta. Una volta cotte le zucchine, ho salato e versato sulla base per pizza. A parte ho sbattuto un uovo con un pizzico di parmigiano e lo aggiunto sopra (a coprire). Ho messo anche del formaggio a pasta filata a dadini sempre sopra e ho infornato a 180° per circa 30 minuti....appena fa la patina sopra è pronta.





L'ho servita sul vassoio oro tondo di I COOK CAKE.






GATTO' DI PATATE - FINGER FOOD VERSION
Il gattò di patate si sa... è un classico...io l'ho rivisitato un pò seguendo la ricetta di mia suocera.
Ho lavato e lessato per circa 30 min. 1kg di patate, poi passate allo schiaccino ancora calde. Ho fritto mezza melanzana a fette non troppo sottili e l'ho lasciata a perdere l'olio in accesso su carta assorbente. Ho tagliato a fette un panetto di mozzarella (quella specifica per la pizza).
Adesso unisco alla purea di patate 60 gr di burro, 70 gr di grana grattuggiato, un tuorlo, sale, pepe e la variante di mia suocera....LA SALSA DI POMODORO (circa 1 bicchiere e mezzo...poi va a gusto). Inburrate uno stampo a cerniera e spolverizzate di pangrattato e versateci per metà il gattò schiacciando bene e uniformandolo e adagiateci sopra uno strato di melanzane e uno di mozzarella. Ricoprite con la restante purea fino all'orlo. Cospargete di pangrattato e fiocchetti di burro. In forno a 200° per 30 min. A me piace servirlo tiepido. E in questo caso, una volta sfornato ho tagliato con dei coppapasta delle mini porzioni.


MELANZANE SANDWICH 
Insomma le melanzane ve le sto proponendo in ogni forma e pietanza...io le faccio, come FORSE si era capito, spessissimo. Questo poi, secondo me, è un aperitivo delizioso che per esempio il mio fidanzato spazzolerebbe via in 10 secondi.

Dunque, cominciamo lavando le tagliando sottilmente le melanzane. L'ideale sarebbe trovare la melanzana quella lunga e stretta così da essere un perfetto finger food...io non l'ho trovata ma quella normale va bene cmq. Tagliare sempre a rondelle del formaggio a pasta filata e adesso formare il sandwich: Rondella di melanzana, formaggio e altra rondella di melanzana sopra. Passate nella farina, uovo e pangrattato e friggete in olio caldo. Una volta scolate e fatte asciugare sulkla carta assorbente salate e servite calde calde. Io le ho accostate ad una salsa ketchup servite sul piatto in foglia di Palma di Eco Bio Shopping...inutile dire che me li hanno invidiati tutti!

CIPOLLINE DI SFOGLIA
Le cipolline di sfoglia sono dei pezzi di tavola calda rustici che dalle mie parti sono fatte in due varianti o con la sfoglia o con la pasta di pane...anche il ripieno può variare in base ai gusti...diciamo che la base è di pomodoro, formaggio, prosciutto e ovviamente cipolla.
Questa è la mia versione. Mi sono serviti 3 rotoli di sfoglia rettangolare che ho tagliato a quadrati (3 strisce per il lungo e due e poi divise in due...insomma ne verranno 6 per sfoglia). Su ognuno ho messo al centro un cucchiaino di salsa di pomodoro (non esagerate...deve essere solo sporcata), mezza fetta di prosciutto cotto, una fetta di formaggio a pasta filata, de un cucchiaino di cipolle bianche precedentemente saltate in padella con un filo di olio per farle appassire, sale. Adesso prendete gli angoli del quadrato e uniteli tutti verso il centro, come se stesse chiudendo un fagotto. Bagnatevi un dito con dell'acqua e cercate di sigillare le parti. Spennellate con un tuorlo d'uovo e infornate 15 min a 180°.


WURSTEL DI SFOGLIA O SFOGLIA DI WURSTEL?
Cominciano gli Europei...e come per i Mondiali ci si riunisce tutti a vedere la partita! Mentre gli uomini prendono a calci sedie e tavolini ad ogni goal mancato (non più le televisioni...costano troppo!!!!), le donne sono in cucina a preparare qlc di sfizioso per il fine primo tempo!
La prima cosa che ho sfornato sono stati questi cannoncini con il wrustel...
Ho preso un rotolo di pasta sfoglia rettangolare e l'ho srotolata e stesa leggermente, ho tagliato delle strisce di circa 2 cent. l'una e su di ognuna ho spruzzato delle gocce di ketchup e poi le ho arrotolate attorno ai wurstel (quelli piccolini). Non importa se esce un pò di ketchup fuori. Li ho adagiati sulla carta forno, ho spennellato la sfoglia con il tuorlo di un uovo e li ho infornati a 180° per 10-15 min (a forno già caldo.
Non hanno aspettato manco che si raffreddassero...tutti con le "papole" in bocca pur di accaparrarsene uno!!!

QUICHE MELANZANE E PROSCIUTTO
Quando la pasta sfoglia sta per scadere...vengono fuori le mie migliori ricette :D !
Allora per questa ricetta ho usato una melanzana, bucherellata con uno stuzzicadenti e messa in forno per intero (un trucchetto che ho imparato da Benedetta Parodi per cuocerla velocemente)a 180° per circa 40 minuti. Non preoccupatevi se si bruciacchia il fuori perchè tanto a noi serve il dentro.
Trascorso il tempo di cottura uscitela lasciatela raffreddare qualche minuto e tagliatela a metà scavando con un cucchiaio l'interno e tenetelo da parte. Adesso in una ciotolina mettete insieme: 200 gr di ricotta, 2 uova precedentemente sbattute, 250 gr di prosciutto cotto a dadini, 1 bicchiere di piselli già cotti, la melanzana e amalgamete bene. Stendete la pasta sfoglia su una teglia rotonda (con tutta la carta forno), bucherellate il fondo e versateci dentro il composto. Ripiegate i bordi e mettete in forno per 30 min. a 180°.
Secondo me va servita fredda o tiepida. Non ho aggiunto sale ed era saporita cmq.



PURE' BIGUSTO CON GROK
Un paio di giorni fa è arrivato il pacco pieno di cose buone dalla mia prima collaborazione ...GROK...sono stata davvero entusiasta e mi sono messa subito all'opera con questa ricetta:

PER IL PURE' DI PATATE: Ho bollito circa 1 kg di patate fino a completa cottura, devono risultare molto morbide. Senza farle raffreddare le ho ridotte in purea schiacciandole con lo schiaccia patate direttamente con la buccia che resterà all'interno dello schiaccino e potete rimuoverla subito dopo. Rimettete la purea sul fuoco (a fiamma bassa) e aggiungete un tocchetto di burro (circa 40 gr), latte q.b. (per rendere cremoso il purè), sale e un mazzetto di prezzemolo tritato. La mia mamma aggiunge anche un pò di fontina a dadini, sempre sul fuoco così che si scioglie. In questo caso io ho frullato due cucchiai di GROK e li ho sostituiti alla fontina.

PER IL PURE' DI PISELLI: Ne ho bolliti circa 150 gr e li ho messi a bollire insieme a mezza cipolla e un pomodoro. A cottura li ho privati quasi del tutto dell'acqua (tenendola da parte)e col frullatore a immersione li ho frullati con un filo d'olio e aggiungendo l'acqua se necessario.


Adesso ho composto il tutto. In una ciotolina monoporzione ho messo sul fondo il purè di patate ben livellato, una cucchiaiata di purè di piselli sopra e al centro GROK. Li ho serviti Caldi ma devo dire che anche freddi hanno il loro perchè!

SOTTILETTE IN CARROZZA
Chiara variante della Mozzarella in carrozza...che mi mancava in frigo...ed ero indecisa se usare il formaggio o altro...alla fine ho pensato alle sottilette visto che sono piatte dovrebbe venire ancora meglio e non fuoriuscire dal pancarrè...e così è stato.
Dunque, mettete della farina in un piatto e in un altro rompete un uovo e sbattetelo con 3 cucchiai di latte. Adesso prendete delle fette di pan carrè e riempitele con delle fette di sottiletta (2 per panino...sarà più ricco) proprio come se steste facendo dei panini. Potete tagliarli a metà se volete. Passateli nella farina e poi nell'uovo (soprattutto sui bordi) e friggete in padella con un pò d'olio. Io li servo come aperitivo.



ROSTI DI PATATE E VERDURE GRIGLIATE

Questo è un piatto che servo spesso come antipasto o aperitivo...d'estate di solito è la mia cena...quindi diciamo che è abbastanza versatile e soprattutto si può preparare in anticipo e servire anche freddo.

PER IL ROSTI: Ho bollito una decina di patate non a completa cottura. Dopo le ho spellate e da fredde le ho grattuggiate a julienne. Adesso aggiungo un pò di farina (sono andata ad occhio...circa mezzo micchiere), 4 cucchiai di latte e un pizzico di sale. La ricetta li vuole fritti nel burro ma io ho usato l'olio di semi, un filo in padella e versiamo il composto a piccoli mucchietti che pian piano appiattiremo con la forchetta. Cuociamo da entrambi i lati e facciamo asciugare sulla carta assorbente.

PER LE VERDURE: Ho arrostito una melanzana tagliata a fette in padella antiaderente (per fare prima...sulla piastra non mi sbrigo mai!!!) e, nel frattempo, ho messo i peperoni interi in forno. Quando ho finito la melanzana i peperoni erano già pronti, li ho spellati e tagliati a striscioline per lungo.

Ho condito le melanzane con un salmoriglio di: olio, sale, origano e aglio in polvere, il tutto bene emulsionato in una ciotolina e poi versato sopra a cucchiaiate.

Per i peperoni invece ho sostituito l'origano con il prezzemolo e ho aggiunto il limone.
Ho assemblato tutto su un tagliere e ho servito con accanto le ciotoline del condimento.

CONSIGLIO: Cuocete la sera prima e conservatele in frigo....saranno belle sode e il taglio sarà più netto...io non l'ho fatto e mi è venuto una specie di purè


MELANZANE ARROTOLATE
Dopo aver lavato e affettato 2 melanzane, le ho grigliate sulla piastra. Intanto a parte ho preparato in una ciotala un composto di: 5 cucchiai di pangrattato, 5 cucchiai di parmigliano, un pizzico di aglio in polvere, sale, pepe, 2 pomodorini tagliati a dadini, olio. Ho tagliato anche delle fette di formaggio a pasta filata che poi ho ridotto a listarelle. Adesso passo la melanzana nel composto di mollica, lasciandone un pò sopra, metto un bastoncino di formaggio a p.f. in mezzo e arrotolo la melanzana su se stessa. Adagio gli involtini su una teglia da forno, un filo d'olio sopra e in forno a 180° per 15 min. Il tempo che si sciolga il formaggio.

* CONSIGLIO: Non cuocete tanto le melanzane perchè poi rischiate di bruciarle in forno.




IL PANINO DELLE SCAMPAGNATE...CON FRITTATA RUSTRICA
1° Maggio...se nell'aria c'è già l'odore dell'estate in cucina c'è sicuramente l'odore della classica frittata da scampagnata.
Le mie dosi sono per due frittate di media grandezza con la quale ho riempito 5 panini.
Saltate in padella 5 pomodorini precedentemente lavati e tagliati a cubetti insieme a mezza cipolla (sempre tagliata a cubetti) e dopo qualche minuto uniamo le uova (2 a frittata), il prezzemolo tritato, sale e pepe e facciamo rapprendere un pò. Io la faccio cuocere anche con il coperchio. Dopo qualche minuto da un lato, sperando in una buona padella antiaderente, dovreste riuscire a girarla facilmente dall'altro lato!!! Tranquilli....se questa operazione non dovesse risultare per questa ricetta si camuffa facilmente perchè mette tutto dentro al panino e quindi occhio non vede.....

*CONSIGLIO: Spesso per rendere più consistente la frittata io aggiungo un goccio di latte e del pangrattato (un pizzico proprio)


TORTINO DI PATATE AL FORNO
Bollite una decina di patate per 15-20 min. La cottura non deve essere del tutto finita. Fatele raffreddare, privatele della buccia e fatele a fette non troppo spesse. Affettate anche 1 formaggio a pasta filata intero (400 gr) a fette sottili e una cipollina. Adesso in una teglia da plumcake foderata di carta forno (vi verrà più semplice sfornare) formate gli strati: patate, galbanino, cipollina, olio, sale e rosmarino. Continuare così per 4-5 strati (dipende dall'altezza dello stampo). L'ultimo strato finitelo con le patate del pangrattato, parmigiano e olio (per fare la crosticina)....una spolverata. In forno a 180° per circa 40 min. Appena saranno ben abrustolite sopra saranno pronte.



PANE E PANELLE
Piatto tipico Palermitano.....buonissimo e facilissimo.
In una pentola piuttosto capiente mettere 250 gr di farina di ceci con mezzo litro d'acqua unita pian piano. Deve essere un impasto liquido, quindi se neccessita aggiungete acqua. A parte prepariamo un trito di prezzemolo (non troppo, io ne metto una manciata). Una volta sciolta la farina di ceci mettere la stessa pentola sul fuoco per circa 15-20 minuti, aggiungete una manciata di sale grosso (circa mezzo cucchiaio) e pepe. Mescolate di continuo fino a quando non avrrà la consistenza della polenta. Adesso aggiungiamo il prezzemolo e mescoliamo. Adesso ungiamo una teglia da forno di olio e travasiamo il composto livellandolo per tutta la teglia cercando di mantenere uno spessore piuttosto omogeneo di mezzo centimentro. Aiutatevi con una spatola. Lasciate a raffreddare una mezz'oretta e appena sarà freddo tagliarlo a quadrati non troppo grandi. Potete dargli la forma che volete, anche rotonde non sono male! Adesso mettete a scaldare l'olio nella friggitrice (se non l'avete va bene una padellino normale) e immergete le panelle fino a doratura. Fate assorbire l'olio in eccesso sulla carta assorbente e servite calde calde. Assaggiatene una per vedere se sono sciape....di solito si...ma nn fa nulla perchè si ci aggiunge il sale a fine cottura come sulle patatine. Il miglior modo di godersele è in mezzo al pane tipo "Morbidone" leggermente scaldato.


*CONSIGLI: Preparatevi la teglia dove verserete il composto immediatamente perchè la farina di ceci una volta cotta si rapprende facilmente quindi vi verrà difficile stenderla per bene se fate passare troppo tempo.


Se volete potete anche cercare di stenderlo tra due fogli di carta forno con il mattarello.


Dopo averlo tagliato per sollevare la panella dalla teglia aiutatevi sempre con una spatolina ....potreste rischiare di romperle.


LA EASY PASQUALINA 
La mia è una rivisitazione "easy" della classica Torta Pasqualina.
Allora...Fate bollire due uova fino a farle diventare sode e affettatele a rondelle. A parte bollite in una pentola 80 gr. di spinaci e 80 gr di bietole, dopo privatele del tutto dell'acqua di cottura e mettetele nel mixer con 150 gr di ricotta, 1 uovo, sale e pepe. Frullate fino a far diventare il composto cremoso. Foderate una teglia con carta forno e stendeteci dentro un rotolo di pasta brisèe cercando di coprire i bordi. Versate dentro il composto e livellate. Posizionate le uova a raggiera e infornate a 180° per 30 min.


CONSIGLIO: Se il vostro forne è troppo potente infornate in due tempi: i primi 15 minuti senza le uova, che aggiungerete in un secondo momento per terminare la cottura. Eviterete che si brucino e diventino di gomma!


IL PANBRIOCHE DELLE FESTE
Forse uno dei miei piatti più buoni e soprattutto...richiestissimo!!!!
Allora...siccome mi piacciono le cose veloci, il panbrioche non lo faccio ma lo compro bello e fatto!!! Purtroppo quelli più facilmente reperibili nei supermercati sono della "DAIS" e tendono ad essere unpò secchi quindi bisogna usare moooolto condimento. A Natale ne ho provato uno della "MOTTA" squisito e morbidissimo, ma purtroppo è un prodotto solo natalizio.
Quindi....una volta acquistato il pabrioche, lo togliamo dal suo involucro cartaceo e coricandolo su un fianco lo affettiamo cercando di essere il più delicati possibili e precisi....se non stiamo attenti rischiamo di tagliare un lato più corto dell'altro. Una volta fatte le fette, prendete l'ultima e cercate di rimetterlo in piedi fetta per fetta seguendo i tagli. Io uso una farcia diversa per ogni strato ( così accontentiamo tutti).


FARCE:
1) 1 scatoletta di tonno, 4 cucchiai di maionese (frullati insieme per fare una crema) e uova sode a fette.
2) Maionese, salame e galbanone a fette.
3) Maionese, prosciutto cotto e galbanone a fette.


4) Patè d'olive.
5) Formaggio spalmabile, Pistacchi tritati (sempre uniti insieme cercando di fare una crema), mortadella a fette.
6)Salsa rosa o cocktail e gamberetti.


*Di solito più di 5 strati non riesco a fare....dipende dal taglio. Ricordatevi di fare gli strati a due a due senza mai farcire il top di copertura. L'ultima fetta, che quasi sempre è la più piccola non va farcita ma serve solo da copertura. Quando lo servite toglietela.


**Una volta arrivati all'ultimo strato fatevi aiutare da qualcuno che lo tenga sui lati mentre lo tagliate (va tagliato in 4 a croce con un coltello lungo da pane), per evitare che vi scappi qualche ingrediente.





***Fissatelo con i bastoncini di legno (uno in ogni triangolo tagliato), eviterà eventuali crolli!



LA PARMIGIANA DELLA MIA MAMMA
Tagliare la Melanzana a rondelle non troppo spesse e friggerle in padella. A parte praparare un sugo di pomodoro semplice senza la carne e far bollire due uova. Una volta che le melanzane saranno tutte fritte, assemblare il piatto mettendo una rondella di melanzana sul fondo di una teglia, un cucchiaio di salsa al centro una fetta di uovo, mezza sottiletta e coprire con un'altra rondella di melanzana, salsa e spolverare di parmigiano. Cuocere in forno giusto il tempo di fare la crosticina sopra.



*CONSIGLIO: Quando non ci sono tante persone, opto per questa versione a porzione già singola, altrimenti invece di fare le rondelle taglio le fette dal lato lungo e faccio i vari strati sulla teglia tipo lasagna che poi taglio a quadrotti e quindi ne vengono fuori più porzioni.


TORTA SALATA AL RAGU'
Soffriggere in padella con un pò d'olio mezza cipolla con una carota tagliata a julienne. Dopo qualche minuto aggiungere 500 gr. di macinato di manzo e sfumare con mezzo bicchiere di birra. Far evaporare un pò e aggiungere 5 cucchiai di passata di pomodoro (se vi piace che sia più rossa potete aumentare le dosi), sale e far cuocere 15 min.
Far riposare per circa 1 ora.
Intanto rivestire una teglia tonda con un rotolo di pasta sfoglia ( con la carta forno inclusa...vi verrà più semplice uscirla una volta cotta).
Versateci dentro il ragù ormai freddo, coprite con uno strato di formaggio a pasta filata a fette e rivestite con un altro rotolo di pasta sfoglia.
Bucherellatela e mettete in forno a 180 ° finchè non avrà preso colore.
Consiglio di servirla tiepida per gustarla al meglio. Anche fredda ha il suo perchè!!!



I CARCIOFI RIPIENI
Pulire 4 carciofi togliendo tutte le foglie esterne e la "barbetta" interna. Passare mezzo limone su tutti i carciofi e lasciarli una mezz'oretta a bagno con acqua e lo stesso limone.
A parte preparare un composto con: 4 cucchiai di parmigiano, 3 cucchiai di pangrattato, una spolverata di prezzemolo tritato, 4 pomodorini a dadini, 4 fette spesse di formaggio a pasta filata a dadini(cercate di frantumarlo con le mani), olio tanto quanto basta per amalgamare, sale. Cercare di aprire i carciofi foglia per foglia e con le mani spingere un pò del composto tra le foglie.
In una pentola versare dell'acqua a metà livello e adagiarci dentro i carciofi verticalmente e in tutti vicini in modo da potersi tenere in piedi a vicenda. Cuocere sul fuoco per circa 30 min. o cmq fino a quando si sentono morbidi con la forchetta.


FRITTELLE DI CARCIOFI
Dopo aver pulito 4 carciofi, facciamoli bollire fino a che non diventano morbidi. Lasciamoli raffreddare e tritiamoli nel mixer cercando di eliminare tutta l'acqua. Versiamo il composto in una terrina e aggiungiamo 4 cucchiai di farina (io vado ad occhio...in base a quanto avete frullato i carciofi. Non deve essere un composto liquido ma una sorta di pastella.), 1 uovo, sale. Se vedete che l'impasto è troppo lento aggiungete del pangrattato. In questa versione io ho aggiunto una punta di lievito per dolci (non vanigliato).
Mettete un filo d'olio a friggere in una padella e quando sarà caldo versate delle cucchiaiate non troppo piene di composto. Aspettate qualche minuto che si abrustolisca da una parte e girate.


*CONSIGLIO: Mangiatele calde e subito perchè dopo un pò tendono a diventare gommose!

**VARIANTE: Se invece di farle così piccole volete fare una cosa un pò particolare, versate più impasto sulla padella come a formare una crepe, fatele tutte di questa dimensione. Dopodichè metteteci del formaggio tipo robiola tra due crepes e passatele 5 minuti al forno.

3 commenti:

  1. Ciao! piacere di conoscerti. La scorsa estate ho mangiato sull'etna degli arancini al pistacchio super buoni. proverò a farli con la tua ricetta anche se sono un pò timorosa. Scusa se ti scrivo qui ma non ho trovato lo spazio dei commenti sotto le ricette! dov'è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non c'è...devo ancora capire come inserirlo!Ma qui va bene lo stesso! Se ti verranno bene con la mia ricetta fammi sapere...ma vai tranquilla....ricetta assicurata!

      Elimina
  2. Ciao! Ho curiosato un po' tra le tue ricette e sembrano davvero gustose. Ti seguirò volentieri!

    RispondiElimina